Luca Telese

Il sito web ufficiale del giornalista Luca Telese

Giornalista, autore e conduttore televisivo e radiofonico

Boschi pericolosi: Virginia gira al largo

Paraparapà. Era il momento più atteso. Settimana di ascolti schiacciasassi, il festival fa satira su tutto e tutti, spella viva la soubrette più famosa d’ Italia, porta sul palcoscenico Elton John e i nastrini arcobaleno. Poteva la mattatrice Virginia Raffaele dimenticare il suo cavallo di battaglia, l’ imitazione del ministro Maria Elena Boschi? È vero, per aver definito «incestuoso» il rapporto governo-banche, Massimo Giannini si è preso una querela e le invettive dei parlamentari renziani. Ma quello è giornalismo, questa è satira, la satira deve essere libera. E infatti, sulle note di una nota colonna sonora da commedia all’ italiana, Virginia compare in cima allo scalone col noto completino blu elettrico. Carlo Conti la chiama, e lei si mette a novanta gradi. «Ministra, che fa?». E lei: «Non trovo il salvabanche». Poi è la volta di Gabriel Garko: «Ministra, le pesa un conflitto di interessi sul caso Etruria?». E lei: «Basta con le battute sessiste!». Paraparapà. Applausi scroscianti. Ancora Conti: «Ministro, come si sceglie il nuovo Cda di Etruria?». Lei: «Siamo per l’ Italia del merito. Stiamo cercando un condannato per bancarotta che ci consigli».
Papaparapà, risate.
A proposito: questo siparietto non è mai andato in onda. In un paese in cui un capostruttura salta per 40 secondi di anticipo a capodanno, chi vuoi che rischi la pelle per una imitazione? Prendiamocela con Belén, non si arrabbia nessuno: paraparapà…

LuTel

Una risposta a “Boschi pericolosi: Virginia gira al largo”

  1. Avatar Francesca si sciacqua
    Francesca si sciacqua

    Doloreeeeeee come disse Massimo boldi in un cine porcone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *