Luca Telese

Il sito web ufficiale del giornalista Luca Telese

Giornalista, autore e conduttore televisivo e radiofonico

Comunione Presidenziale

di LUCA TELESE

Questa sera Giorgio Napolitano va a Rimini. Fra le notizie dell’estate degne della categoria immaginifica dello strano ma vero, c’è quella di un presidente della Repubblica che inaugura solennemente il Festival di Comunione e Liberazione. Chi scrive, in una redazione in cui albergano le opinioni più diverse sulla presidenza Napolitano, è fra quelli convinti che si tratti di uno dei migliori inquilini del Colle dopo Sandro Pertini. Proprio per questo, peró, non capisce il senso di una partecipazione al più politico dei festival politici italiani. È opportuno che uno dei presidenti più attenti alla sacralità del suo ruolo apra il meeting di un movimento che da sempre si occupa di anime, ma anche di affari? È opportuno che dia il suo imprimatur istituzionale alle opere, ma – indirettamente – anche agli appalti della Compagnia? Troverete, in questo giornale, un articolo sulle disavventure giudiziarie di Comunione & Fatturazione. Quelle inchieste non sono certo un’ombra che possa oscurare il valore di un intero movimento, ma bastano per porre un problema di opportunità per una autorità istituzionale che diventerebbe per il meeting, come già fu con Andreotti, una sorta di guida spirituale. Non c’è il rischio che il Quirinale diventi una nuova icona? C’è infine un altro aspetto, oltre al sottotesto nobile dell’ex nemico ideologico del Novecento che si riconcilia simbolicamente con i suoi secolari avversari. Quello di un Colle che esce dalla sua terzietà per entrare di fatto nell’agone della polemica politica italiana. Se Napolitano va al meeting di Rimini, perché mai non dovrebbe andare alla festa del Pdl di Mirabello, ospite del senatore Balboni? Perché non dovrebbe partecipare alla festa nazionale del suo partito, ospite del responsabile feste del Pd, Lino Paganelli? Insomma, se Napolitano sceglie di diventare un politico come gli altri, interventista e presenzialista, non può limitare la sua presenza alla sola festa dei ciellini. Non può rischiare di diventare uno dei tanti ingredienti della collateralità trasversale che da sempre si articola intorno al meeting. E nemmeno di diventare il garante, nel nome di una necessaria unità nazionale, di un nuovo inciucio emergenziale. Forse, dato il suo altissimo ruolo, e data la sua dichiarata aspirazione alla sobrietà, farebbe bene a vigilare di più e presenziare di meno. Oppure a spiegare pubblicamente come si può entrare a cantare in una chiesa di parte senza rischiare di essere fagocitati dal coro.

Foto | Flickr

82 risposte a “Comunione Presidenziale”

  1. Avatar Angelo

    Le pensioni e la follia di regime

    Se le ultime notizie sulla finanziaria verranno confermate siamo alla follia pura .

    Altro che “non toccare le pensioni “, di un colpo si tenta di cancellare i diritti acquisiti di migliaia di persone, non ovviamente gli scandalosi vitalizi dei parlamentari ,ma quella di tanti lavoratori statali ,che già oltretutto quei periodi avevano riscattato e che sicuramente non avrebbero fatto quel mestiere se avessero saputo cosa li aspettava.

    In pratica si abolisce d’un colpo dal calcolo pensionistico un anno di servizio militare e 4 anni di studi universitari .L’obiettivo è chiaro punire gli statali , gli insegnanti presunti comunisti, già tartassati dalle precedenti manovre e salvare gli autonomi bacino di voti per la Lega.

    Uno squallido mercato sulla pelle dei cittadini che, se passera’ questa ignominia, che mi pare oltretutto incostituzionale, dovranno di colpo lavorare ben 5 anni in piu’ prima di poter andare in pensione. Una cosa insopportabile cui si spera ci sarà una rivolta generale e una valanga di ricorsi . Il tutto per salvare i grandi patrimoni,i ricchi e i corrotti di questo paese.

    Dai sindacati asserviti non mi aspetto nulla solo che i cittadini iscritti straccino finalmente le tessere , da quelli piu’ seri e dalla vera opposizione mi aspetto invece una lotta dura contro questi arroganti e corrotti politici che vogliono affossare i diritti e imprigionare la vita delle persone oneste,quelle che le tasse le pagano quelle che insegnano ai nostri giovani i valori e la vera cultura dell’essere.
    Ed media?..per ora per loro pare tutto normale…ma forse non hanno neppure capito cosa significhi abolire di colpo 5 anni di contributi …

  2. Avatar Angelo

    Allucinante vedere l’ignoranza dei media sulla questione pensioni , anche su Fatto si fa gran confusione:
    NON HASNNO CAPITO NEPPURE CHE SI ALLUNGA DI BEN 5 ANNI PER GLI STATALI E SOLO PER LORO l’ETA’ PENSIONABILE ,
    .PER MOLTI SIGNIFICA ANDARE IN PENSIONE A 67-68 ANNI SE VA BENE…

  3. Avatar Gian Luca
    Gian Luca

    L’aumento dell’iva scongiurato è un bene per tutti.
    Per il resto era ora che si colpissero le cooperative che hanno mangiato foraggiate dai vari aministratori rossi.

    Sul fatto che si vadano a colpire le pensioni di chi comulava da statale anni di servizio militare io non la metterei sul fatore ideologico. Semplicemente gli statali hanno avuto privilegi che altre categorie non hanno. I diritti acquisiti non andrebbero toccati ma ci sono diritti violati anche per categorie come dice angelo di destra. L’istituzione degli studi di settore è per certe categorie una violenza perchè se nn si lavora non puoi anticipare redditi che non hai….in più dal primo ottobre il semplice avviso da parte di equitalia costituisce cartella esattoriale e tu devi pagare anche se non puoi e se non puoi? il problema è che non fanno verifiche ma sparano nel mucchio.

    Per me dovrebbero pagare tutti ma in base a quanto possiedono. I ricchi possono anche pagare di più soprattutto in questo momento.

    Berlusconi non vuole colpire il suo elettorato, ma lo fa e lo ha fatto oltre misura. Francamente andrebbero colpite le rendite finanziarie e i capitali, nn è ideologia ma giustizia soiale. Questo governo invece si poggia su provvedimenti di facciata e non tocca i ricchi.

    Mi hanno stufato da tempo.

  4. Avatar Angelo

    Giallux
    Che centra il piano ideologico? Quali privilegi? se uno ha perso un anno di lavoro perchè prestava alla patria il servizio o ha dovuto necessariamente studiare invece di poter lavorare subito come gli autonomi ,questi anni gli vanno riconosciuti giustamente ,altrimenti glielo si doveva dire prima e non fregarlo (con legge peraltro di dubbia costituzionalità) all’ultimo momento .Molti peraltro hanno già riscattato questi periodi pagando , gli restituiranno i soldi ? bel guadagno per lo stato.
    Tutti costoro sono praticamente costretti a lavorare altri 5 anni , alcuni che con le quote potevano addirittura andare in pensione ques’anno per ben altri 7-8 anni , mentre gli autonomi si salvano-
    A parte cio’ ti ricordo che i parlamentari vanno in pensione e beccano 3000 euro di pensione dopo solo pochi mesi di lavoro.
    Questa manovra è una vergogna totale
    Suggerisco agli interessati di ricorrere al Tar con ricorsi e di subissare Napolitano di lettere perchè nonla firmi sempre se come pare non ci sarà una lotta dura da parte di opposizioni e sindacati quelli che ancora non si sono venduti aol regime.

  5. Avatar breny
    breny

    Gian Luca, forse non ho capito bene, ma il servizio militare l’hanno fatto tutti, pubblici e privati.

  6. Avatar la zanzara
    la zanzara

    x angelo; innanzitutto ben tornato….

    vedi angelo, io sulle pensioni non farei di tutta un’erba un fascio: Io invece rivedrei tutti quelle pensioni statali che il giorno prima di andare in pensione sono aumentati di grado con relativi conteggi sia di buona uscita che di pensione; ad esempio di tutti i colonnelli che una settimana prima sono diventati generali ,dei capitani che sono diventati colonnello e cosi’ via a scendere. I direttori provinciali ACI che sono andati in pensione per pochi giorni come direttori P.R.A. ( triplicati i compensi) e via discorrendo cosi’ in altri enti……..per non parlare di tantissime pensioni che per reversibilita’ sono addirittura arrivati alla “TERZA” generazione………………………………..

    parlare di pensioni, si pensa sempre al povero pensionato da milla euro al mese che ha faticato 40 anni per ottenerla, non e’ sempre la stessa cosa……………………

  7. Avatar margherita
    margherita

    zanzi : Massimo Cacciari deputato PCI ha una pensione di 5000 mila euro al mese Mario Rigo ex senatore del PSI 15 mila euro al mese altro che i poveri impiegati statali

  8. Avatar M. Reccanello
    M. Reccanello

    @gianluca 8:58
    a proposito del servizio militare, avevo trovato lavoro non appena finita la scuola. Non appena finito i giorni di prova (marzo 1988) ho dovuto rinunciarvi perché chiamato al servizio di leva. Ho trovato un nuovo lavoro alcuni mesi dopo il congedo (Gennaio 1990). Ho quindi perso 20 mesi di stipendi e contributi perché chiamato per un servizio di cui avrei volentieri fatto a meno. Ora non sono ancora ben riuscito a capire cosa hanno combinato con la faccenda del servizio militare, visto che i contributi per quell’anno erano “figurativi”, visto che non sono uno statale e dal momento che sono stato obbligato a perdere 20 mesi della mia vita per il servizio militare, arrivi te e sostieni pure che hanno fatto bene… Vuoi forse riformulare il tuo pensiero?!

  9. Avatar la zanzara
    la zanzara

    brava marghe: in realta’ difendere genericamente le pensioni, secondo me, vuol dire difendere solo certe situazioni anomale ; cosa mai possono temere i pensionati da 1000 euro al mese? credo nulla……………..

    ma poi qualcuno sa spiegarmi perche’ uno statale percepisce pensioni calcolate sul 110% dello stipendio, mentre un privato ha il calcolo sull’80% ?

    perche’ uno statale che aveva un reddito di 8000€ mensili deve percepire una pensione di 8800 ?……….e come mai un operaio privato che percepiva 1100€ alla fiat deve accontentarsi di una pensione di 916€ ? misteri della giustizia umana………W 10, 100,1000 calderoli…………………

  10. Avatar Angelo

    zanzara guarda he sei male informato lo statale oggi prende il 70% non il 110,in ogni caso non è questo il punto siamo di fronte come scritto sopra ad un abominio di finanziaria che oltre a non toccare ricchi ,casta e corrotti evasori, oltre a non rilanciare la crescita,scarica tutto sulla vita dei cittADINI (insegnanti statali e professionisti)CHE PAGANO LE TASSE .se poi ci aggiungiamo il blocco del tfr per due anni capiamo che è solo una vendetta sui lavoratori pubblici di questo infame regime.
    fIN’ORA SOLO LA CAMUSSO STA REAGENDO E DICENDO COME STANNO LE COSE nel dettagio.
    E’ già qualcosa ma dovranno muoversi i cittadini con ricorsi al tar sui diritti acquisiti e con lo sciopero generale..

  11. Avatar la zanzara
    la zanzara

    angelo

    io ho parlato di ingiustizie sociali, non della finanziaria ; la camusso fa bene, ma gioca “in difesa”……………………………….io giocherei d’attacco rivoluzionando il sistema : prima togliere le pensioni a chi non ha mai lavorato, revisionare soprattutto in meridione quelle degli “invalidi?” e abbassare del 30% quelle oltre 3000 € del 40% quelle oltre 5000 e del 60% quelle oltre 10000 ; la pensione e’ una sussistenza per la vecchiaia, non un win for life………………….e se uno aveva nella vita lavorativa un certo tenore di vita vuol dire anche che ha potuto accumulare abastanza ricchezze da integrare una pensione comunque dignitosa. Capisco ad esempio che un deputato in fase attiva di mandato debba avere introiti cospiqui per mantenere la sua segreteria e contatti con il territorio, ma una volta in pensione, un quinto sarebbe piu’ che sufficiente

  12. Avatar matteo
    matteo

    Perseguire gli evasori, zecche di questo Paese!

  13. Avatar matteo
    matteo

    sfasciano le strade coi loro macchinoni e poi i comuni non riescono a ripararle perché non hanno soldi…

  14. Avatar margherita
    margherita

    oddio : c’è un impiegato dello Stato che percepisce 8 mila euro al mese ? dove ? saranno alti dirigenti . . ho molti amci insegnanti impiegati ecc credo che non arrivino dopo 20 anni di lavoro a 2 mila euro al mese . de Magistris sindaco di Napoli percepisce 4 mila euro al mese. Alemanno 5 mila

  15. Avatar lv
    lv

    A Tele’ cambia argomento che questo e’ ammuffito

  16. Avatar margherita
    margherita

    de Magistris incontrerà il sindaco di Venezia Orsoni in campo san Giacomo dell’Orio a Venezia.

  17. Avatar GIAN LUCA
    GIAN LUCA

    Le pensioni vanno ritoccate ce lo chiede e ce lo impone quell’uropa alla quale si guarda solo se si vuole e se fa comodo.
    Angelo io per primo sono schifato dalla superficialità di questo esecutivo, il mio riferimento ai soliti discorsi ideologici che si hanno soprattutto in ambienti statali è fondato perchè uno statale è intoccabile e soprattutto negli anni 80 godeva di privilegi che non si sognano altre categorie di laVORATORI.
    Posso capire la situazione di chi ha conteggiato anni perduti gioco forza, ma questo atteggiamento di cambiamento in corsa delle situazioni riguarda anche altre sfere. Per esempio chi ha aperto una partita iva con il regime dei minimi, adesso si vede equiparato a chi guadagna cifre folli.
    Il problema vero è che c’è una bella differenza tra il buongoverno e la salvaguardia di poche persone. Io ho sempre sostenuto che chi ha di più deve dare di più…noN è comunismo ma solo buonsenso, e la lotta all’evasione va fatta sui possedimenti è tanto difficile?
    Tornando alle pensioni guardate che le riforme che ci dovrebbereo euguagliare alla situazione europea sono altre…sono più virulente e ledono “diritti acquisiti” che non sono sostenibili. Se lo capiamo bene altrimenti si va in fondo tutti insieme.

    Ah…BENTORNATO ANGELUS…..

  18. Avatar ginad
    ginad

    Gianluca, non facciamo gli efficientisti col deretano degli altri.
    Chi ha riscattato gli anni dell’università ha sborsarto bei denari, a costo di rinunce e sacrifici. Non si tratta di una gentile concessione. Chi ha conseguito una laurea ha ritenuto di ritardare il suo ingresso nel mondo del lavoro per contribuirvi con maggiori competenze e specializzazioni, con ciò innalzando il livello culturale medio di questo paese. Con quei soldi l’Inps si è riempita le tasche e ci ha pagato anche la pensione della moglie di bossi.
    Solo uno stato corrotto e incivile può concepire un provvedimento come questo che fa carta straccia di un vero e proprio contratto tra lo stato e i suoi cittadini, facendo diventare questi sudditi. Lo confesso, ieri ho pensato che una nuova Piazzale Loreto avrebbe un valore purificante in questa fetida Italia.

  19. Avatar Angelo

    Pare che qualcuno degli incompetenti di governo si stia accorgendo che la demenziale proposta sulle pensioni è oltretutto ,come avevo scritto fin dall’inizio, incostituzionale , ora stanno reagendo anche gli altri sindacati asserviti ,pare che verrà cancellata questa proposta Bossi-Tremonti Berlusconi il che dimostra che oltre ad avere un governo di corrotti sono pure degli incapaci tiotali .
    Gianlux
    Quanto alle pensione vorrei dire chiaramente il mio pensiero:
    I POTERI FORTI ED INDUSTRIALI PREMONO DA ANNI PER LEDERE I DIRITTI DEI PENSIONANDI pensando con questo di coprire i buchi dei loro bilanci e della fallimentare politica economica italiana ma io non abbocco alle loro ptopagande mediatiche che hanno convinto i meno attenti che sia necessaria la riforma delle pensioni:
    1-L’imps italia è uno dei pochi enti in attivo
    2-ogni persona che ha lavorato 40 anni HA IL SACROSANTO DIRITTO DI GODERSI GLI ULTIMI ANNI DI VITA ,facciano semmai una prosecuzione SU BASE VOLONTARIA
    MA E’ INACCETTABILE CHE SI OBBLIGHINO LE PERSONE A LAVORARE A FORZA.
    3-ABOLIREI INVEGE I VERI PRIVILEGI :
    le pensioni d’oro e soprattutto le BABY PENSIONI ED I VITALIZI DEI PARLAMENTARI
    (in pensione dopo solo pochi mesi di lavoro ) QUESTI SONO I VERI SCANDALI ED ANDREBBERO RICIORDATI SEMPRE A QUESTI POLITICI CORROTTI.

    Mispiace fare una critica a TELESE ma neppure lui lo ha mai ricordato ai tanti destrorsi che invita alle sue trasmissioni e che sparano fesserie sulle pensioni (l’ultima ieri sera sul fatto di tioccare le pensioni per dare prospettive ai giovani…)
    Ci voglionio ben altri interventi per DARE PROSPETTIVE VERE ai giovani e di sicuro alzando l’età pensionabile NON SI AIUTA IL RICAMBIO ANZI è l’esatto opposto.

    4 -Infine se si vogliono davvero risolvere i problemi del bilancio e debito pubblico IN MODO ONESTO basta tagliare i costi inutili soprattiutto della politica e TASSARE FINALMENTE RENDITE FINANZIERIE E RICCHI , COLPIRE PESANTEMENTEV L’EVASIONE FISCALE , .
    IN TAL MODO NON C’E? bisogno affatto di toccare i diritti dei cittadini onesti e le pensioni.
    PERCIO’ SMETTIIAMOLA DI CREDERE ALLE BALLE DI GERMANIA ; POTERI FORTI ED INDUSTRIALI , la pensione è un diritto i privilegi veri ed il risanamento del paese
    passa per altre vie , soprattutto arttraverso una redistribuzione equa di risorse e doveri.

  20. Avatar breny
    breny

    Ginad,
    per non parlare poi, riguardo il servizio di leva, di tutta la retorica sull’amor di patria e sulla indiscutibile grandissima soddisfazione di chi è stato obbligato a servire la stessa perdendo almeno un anno della propria vita.
    Sono molto d’accordo con te.

  21. Avatar la zanzara
    la zanzara

    angelo

    l’ex segretario comunale del comune di napoli, percepiva € 310.000,00 di stipendio annuo; ha avuto € 1.500.000,00 di fine rapporto ed oggi percepisce € 14.000,00 di pensione mensile…….( SEGRETARIO COMUNALE)………………….povero impiegato statale che ha lavorato 40 anni ed ha tutto il diritto di godersi gli ultimi anni di vita !!

  22. Avatar la zanzara
    la zanzara

    p.s.

    ah gia’………ma l’ex segretario del comune di napoli lo aveva reso il comune piu’ efficiente del mondo……………………………….

  23. Avatar Angelo

    ZZanzara che c’entra?

    Infatti nel mio scritto ho anche detto chiaramente che vanno tagliate le pensioni d’oro,
    il mio discorso riguardava i comuni mortali che si affannano ogni giorno , i pensionandi onesti ..non quelli privilegiati che vanno ridimensionati pesantemente ….

  24. Avatar margherita
    margherita

    zanzi dove leggi queste stupidaggini ?

  25. Avatar la zanzara
    la zanzara

    marghe

    certe cose non si leggono sui giornali………….evidentemente…………………..e poi non sono stupidaggini, purtroppo !!

  26. Avatar la zanzara
    la zanzara

    marghe

    certe cose non sono stupidaggini solo perche’ non se ne e’ occupata la gabanelli !!

  27. Avatar margherita
    margherita

    zanzi : dimmi qual’è la tua fonte

  28. Avatar margherita
    margherita

    ma che noia i Kennedy Luca non hai tempo di cambiare argomento qui al blog ? come tu ben sai notizia mangia notizia

  29. Avatar Gian Luca
    Gian Luca

    Le pensioni d’oro vanno tagliate. I vitaizi vanno tagliati, i mille privilegi degli statali vanno tagliati, e per statali intendo magistrati e tutti coloro che gonfiano le spese.
    Il prelievo di solidarietà è una cosa giusta, doverosa perchè non è possibile che ci si opponga ad una tassa di piccola se ne guadagni 90.000. La lotta all’evasione va fatta sui possedimenti e sulle società di comodo.
    Questo governo ha toccato il fondo veramente. Ci sono principi di giustizia sociale che la destra ha sempre sostenuto, ma adesso si è alle comiche vere.
    CHI ha evaso e scudato i capitali deve essere tassato. Mi viene da ridere se penso che tutto questo casino e tutti questi veti per cose ovvie si hanno perchè questi imbecilli percepiscono il loro elettorato come gente da 90.000 euro all’anno. Berlusconi vinse le elezioni con il voto di tutte le categorie.
    Finchè in questo paese ognuno penserà al suo orticello non si andrà lontano.
    Alla fine aumenterà l’iva e questo è un inizio di recessione, ma questa gente non se ne rende conto.

  30. Avatar margherita
    margherita

    arrestati Tarantini e moglie

  31. Avatar LV
    LV

    Telese, basta con sta mummia di Napolitano, ci ha stufato! Su Penati ogni giorno se ne scopre un’altra, Ii PD sta crollando a pezzi, oggi De Magistris lancia un’accuse ben precisa, la base si ribella… Cosa aspetti a cambiare argomento del blog?

  32. Avatar Angelo

    Tanto per completare il quadro di questa casta di incapaci e corrotti
    da fonte radicale:

    Per la prima volta viene tolto il segreto su quanto costa ai contribuenti
    l’assistenza sanitaria integrativa dei deputati. Si tratta di costi per
    cure che non vengono erogate dal sistema sanitario nazi onale (le cui
    prestazioni sono gratis o al più pari al ticket), ma da una assistenza
    privata finanziata da Montecitorio. A rendere pubblici questi dati sono
    stati i radicali che da tempo svolgono una campagna di trasparenza
    denominata Parlamento WikiLeaks.
    Va detto ancora che la Camera assicura un rimborso sanitario privato non
    solo ai 630 onorevoli. Ma anche a 1109 loro familiari compresi (per
    volontà dell’ex presidente della Camera Pier Ferdinando Casini) i
    conviventi more uxorio.
    Ebbene, nel 2010, deputati e parenti vari hanno speso complessivamente 10
    milioni e 117mila euro. Tre milioni e 92mila euro per spese
    odontoiatriche.
    Oltre tre milioni per ricoveri e interventi (eseguiti dunque non in
    ospedali o strutture convenzionati dove non si paga, ma in cliniche
    private). Quasi un milione di euro (976mila euro, per la precisione), per
    fisioterapia. Per visite varie, 698mila euro. Quattrocentottantotto mila
    euro per occhiali e 257mila per far fronte, con la psicoterapia, ai
    problemi psicologici e psichiatrici di deputati e dei loro familari.
    Per curare i problemi delle vene varicose (voce “sclerosante”), 28mila e
    138 euro. Visite omeopatiche 3mila e 636 euro. I deputati si sono anche
    fatti curare in strutture del servizio sanitario nazionale, e dunque hanno
    chiesto il rimborso all’assistenza integrativa del Parlamento per 153mila
    euro di ticket.
    Ma non tutti i numeri sull’assistenza sanitaria privata dei deputati,
    tuttavia, sono stati desegretati. “Abbiamo chiesto – dice la Bernardini –
    quanti e quali importi sono stati spesi nell’ultimo triennio per alcune
    prestazioni previste dal ‘fondo di solidarietà sanitarià come ad esempio
    balneoterapia, shiatsuterapia, massa ggio sportivo ed elettroscultura
    (ginnastica passiva). Volevamo sapere anche l’importo degli interventi per
    chirurgia plastica, ma questi conti i Questori della Camera non ce li
    hanno voluti dare”. Perché queste informazioni restano riservate, non
    accessibili?
    Cosa c’è da nascondere?
    Ecco il motivo di quel segreto secondo i Questori della Camera: “Il
    sistema informatizzato di gestione contabile dei dati adottato dalla
    Camera non consente di estrarre le informazioni richieste. Tenuto conto
    del principio generale dell’accesso agli atti in base al quale la domanda
    non può comportare la necessità di un’attività di elaborazione dei dati da
    parte del soggetto destinatario della richiesta, non è possibile fornire
    le informazioni secondo le modalità richieste”.
    Il partito di Pannella, a questo proposito, è contrario. “Non ritengo –
    spiega la deputata Rita Bernardini – che la Camera debba provvedere a dare
    una assicurazione integrativa. Ogni deputato potrebbe benissimo farsela
    per co nto proprio avendo gia l’assistenza che hanno tutti i cittadini
    italiani.
    Se gli onorevoli vogliono qualcosa di più dei cittadini italiani, cioè un
    privilegio, possono pagarselo, visto che già dispongono di un rimborso di
    25 mila euro mensili, a farsi un’assicurazione privata. Non si capisce
    perché questa ‘mutua integrativà la debba pagare la Camera facendola
    gestire direttamente dai Questori”. “Secondo noi – aggiunge – basterebbe
    semplicemente non prevederla e quindi far risparmiare alla collettività
    d ieci milioni di euro all’anno”.Mentre a noi tagliano sull’assistenza sanitaria e sociale è deprimente scoprire che alla casta rimborsano anche massaggi e chirurgie plastiche private – è il commento del presidente dell’ADICO, Carlo Garofolini – e sempre nel massimo silenzio di tutti.

    …E NON FINISCE QUI…
    Sull’Espresso di qualche settimana fa c’era un articoletto che spiega che recentemente il Parlamento ha votato all’UNANIMITA’ e senza astenuti un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa € 1.135,00 al mese.Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali.

    STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE
    STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese
    PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare)
    RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese
    INDENNITA’ DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00) TUTTI ESENTASSE
    +
    TELEFONO CELLULARE gratis
    TESSERA DEL CINEMA gratis
    TESSERA TEATRO gratis
    TESSERA AUTOBUS – METROPOLITANA gratis
    FRANCOBOLLI gratis
    VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis
    CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis
    PISCINE E PALESTRE gratis
    FS gratis
    AEREO DI STATO gratis
    AMBASCIATE gratis
    CLINICHE gratis
    ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis
    ASSICURAZIONE MORTE gratis
    AUTO BLU CON AUTISTA gratis
    RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro 1.472.000,00).
    Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (41 anni per il pubbico impiego)
    Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l’auto blu ed una scorta sempre al suo servizio)

    La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di EURO.
    La sola camera dei deputati costa al cittadino Euro 2.215,00 al MINUTO !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *