Blog

30 settembre 2011
Share

Dopo le prime 4 puntate stagionali di In onda, trasmessa il sabato e la domenica dalle 20.30 su La7, l'inedita coppia Luca Telese-Nicola Porro ha raggiunto una media di share pari al 3,83% (0,78% in più rispetto alla media di un anno fa dell'edizione condotta da Luca Telese e Luisella Costamagna che poi sbocciarono nell'edizione estiva trasmessa al posto di Otto e mezzo). Telese e Porro, salvo sorprese, dovrebbero andare in onda fino al primo giugno. Poi, per le 70 puntate estive, i conduttori si avvicenderanno. In pole position c'è Luisella Costamagna che potrebbe essere affiancata da Filippo Facci.

Marco Castoro – Italia Oggi

Condividi:

 

278 commenti »

  1. “L’unico programma che ha l’opposizione dentro”, ho sentito bene?

    ROTFL

  2. @ Mirko

    “dato che c’è gente che paga 5-10 euri “a botta”, o abbonamenti da centinaia di euri all’anno per vedere una o più partite di calcio o film in TV”

    Non affermo di certo il contrario, la differenza è che in entrambi i casi le spese le hanno già sostenute: se la squadra va male sono cavoli del presidente, se il film non incassa, del produttore. E’ che l’ imparano dopo. Si chiama “rischio d’ impresa” e a domanda il Santoro risponde: “…in Italia non esiste né un vero mercato…”
    BALLE!
    Se fai share i pubblicitari arrivano, lo sa benissimo, è che non gli va di mettere in gioco la sua liquidazione milionaria, altro che “caduta di stile”, sempre ammesso che certi personaggi lo abbiano uno stile: ad esempio, Telese di sicuro non sa cosa sia, Travaglio pure.
    C’è di peggio in giro? Non ho il benchè minimo dubbio, ma questi si vendono come paladini con la schiena dritta, mentre sono dediti anche loro all’ esercizio Lewinsky, tipo Fede, è che cambia solo il Priapo.
    http://www.corriere.it/cronache/11_ottobre_08/santoro-servizio-pubblico-sito-raccolta-fondi_2764d896-f1b3-11e0-8be4-a71b6e0dfe47.shtml

    “…potranno seguire la trasmissione anche quelli che non avranno pagato nulla …”
    Su questo non sarei così sicuro.
    Di certo proverà a VENDERE il programma ovunque, ma, senza andare sul personale, solo il DT ha il bacino d’utenza che gli interessa.

    “…se non sopporti santoro…”
    Mai scritto ciò, anzi, sostengo da sempre che sia uno dei pochi veri professionisti di livello eccelso della tv nostrana.
    Faziosissimo? Sì, e lo ammette pure lui.
    Irresponsabile? Altrettanto, soprattutto quando mente (Ciancimino) e quando nega il diritto di replica (Lombardo), tanto per fare due esempi.

    Se avrò tempo e modo lo guarderò senz’altro, ma deve, come tanti altri, fare attenzione ad un altro rischio: il “rischio di presa”, che è ben più rischioso.

  3. Ho visto In Onda ieri sera.
    Trasmissione voto 6 stiracchiatissimo. L’argomento non c’era dai…
    Porro – non entro nei contenuti – abbastanza pimpante, specialmente all’inizio: 7.
    Zingaretti un 6, più per il sorriso bonario.
    Celestini 6. Meno graffiante.
    Telese: senza voto. Si limita a lanciare i servizi e la pubblicità. Valletto di Porro.

    Share?

    I siparietti da Franco e Ciccio un pò stucchevoli.

  4. 3,60% lo share

  5. @ Giancarlo da Napoli

    Ah capito perchè non giudichi giornalista Porro !
    Cmq ho imparato la lezione i gusti non si discutono,anche perchè la varietà permette la democrazia

  6. Va bene Margherita, diciamo allora che c’è qualcuno, molto bravo, che ti copia l’inconfondibile stile.
    Io mi arrabbierei.

  7. Al di la’di come la si pensi sul modo di fare giornalismo di Santoro e suoi collaboratori,l’esperimento denominato “Servizio Pubblico” e’molto interessante e va seguito con grande attenzione.In un mercato televisivo ingessato dal conflitto di interessi a tutti ben noto ,il progetto di bypassare i canali di comunicazione tradizionale attraverso l’utilizzo di molteplici piattaforme potrebbe generare un ‘autentica rivoluzione.Il fatto che, per finanziare una simile impresa,si chieda un versamento di 10 euro non mi scandalizza, se puo servire a contribuire alla creazione di un network libero da condizionamenti politici.Prima di criticare aspettiamo di vedere di che si tratta. Poi ovviamente ognuno e’libero di guardare quel che’ piu’ gli aggrada,ci mancherebbe altro!

  8. @257

    Vediamo se riesco ad interpretare il tuo pensiero.
    Lerner, Floris, D’Amico, Santoro, Gabanelli, Vianello, Iacona, Formigli, Dandini, Telese e Costamagna, Gruber, Berlinguer e tanti altri del suo gruppo, Piroso, Vaime, ora anche Sottocorona e Paragone, vari conduttori di Omnibus, addirittura unn fenomeno come Mirabella, sono condizionati politicamente?
    E’ questo il tuo pensiero?
    Se così fosse, dubito sull’ equilibrio delle tue analisi.
    Aggiungo.
    Nell’operazione “comizi d’amore” e nell’indecente ed azzardata denominazione di “Serviziopubblico” vedo l’immane presunzione e fame di soldi di Santoro, Travaglio &C..
    Una immane vergogna, poi, chiedere una furba elemosina!
    Facciano almeno la prima trasmissione e poi chiedano il pagamento di un contributo a coloro che vogliono finanziare uno spettacolo, non un servizio pubblico, in cui si riconoscono!
    Edmondo

  9. @ Littorio Mangano

    Aprirei un supermarket, bellissimo, coi prodotti che vi piacciono a prezzi scontatissimi per tutti. Magari è un’ idea che può rivoluzionare il mass market, chi lo sa…
    In un mercato ingessato dalle note sigle ben note, a seconda della regione, potrebbe essere un’ idea vincente.

    Non vorrei però metterci i miei soldi, me li date voi a fondo perduto e al buio?

  10. Celestini era caustico, ovviamente. Più della volta precedente. Forse bisogna capirlo.
    Luca

  11. per Luca

    Celestini, probabilmente con diverso impegno intellettuale, sta nella trasmissione come ci stava il pur, altre volte, simpatico Gene Gnocchi.
    Fatelo fuori subito: non credo siano in molti a capirlo, vista anche la velocità con cui parla.
    Non è un comico, anche se, forse, cerca anche di esserlo, non è un filosofo, non è …………e basta.
    Ovviamente i gusti sono gusti.
    Questa volta, però, ci scommetto: la maggior parte degli ascoltatori non vuole più vedere Celestini.
    E, soprattutto, non vuole più vedere ripetizioni stucchevoli ed infinite.
    Smettila di copiare le presenze fisse, vere e proprie fissazioni, di Santoro, Floris e Vespa!
    Travaglio e Vauro, Crozza e Paglioncelli, Mannaimer o come cavolo si scrive.
    Basta!
    Mi rtivolgo a te perchè con il “meraviglioso”(esclamazione di Luisella prima della dipartita) Celestini avevi già iniziato.
    Edmondo

  12. Da quando avete allontanato la Costamagna……….
    io ho allontanato voi…..non vi guardo più-

  13. Beh dopo aver letto tanti commenti ormai è chiaro che il livello di pensatori di questo blog rispecchia appieno la media dei poveri palla sottoacculturati che Telese riescie a conquistare con l’insulsa trasmissione di in onda
    Qui abbiamo :margherite sfiorite ,edmond d’antes rincoglionito da troppi anni di prigionia berlusconiama vecchietti che passan le giornate a pigiar i tasti e perfino qualche troll .
    A parte qualche rara eccezione insomma il peggio dell’Italia di oggi.
    Caro Telese dimmi con chi vai o chi attiri e ti diro’ chi sei …

    PER FORTUNA TRA UN PO’ RICOMINCIA SANTORO e la nuova geniale tv finalmente libera che solo lui poteva inventare in questo paese di mezze tacche giornalistiche e di pubblico di destrorsi o dal cervello da pitecantropo come il nostro edmon dantes
    un po’ d’aria ci voleva.

  14. Dal mio punto di vista,anch’esso contro corrente,hai fotografato in pieno la situazione! chapeau!

  15. @263

    Caro controcorrente da fogliano, mi hai citato due volte nello stesso commento.
    E’ un fatto pressoché irripetibile!
    Neanche Santoro ha ottentuo tanto!
    Dovresti aver ben capito e sicuramente letto, ma parlare di comprensione, con uno come te, è sprecare tempo, che io non sono né Berlusconiano né anti.
    Sono soltanto in grado di ragionare sempre con la mia sola testa e riconoscere meriti e demeriti, indipendentemente dai colori che chiunque intende difendere.
    Ma tu sei troppo ignorante e schiavo per poter concepire che esistano persone che non dipendono dagli altri.
    Rileggi un pò di miei commenti ed evita di azzardare giudizi senza fondamento, frutto soltanto della tua demenziale e squilibrata immaginazione!
    Grazie per la pubblicità!
    Saluti da Fortebraccio, Vongola liberale e Da Fogliano.
    Edmondo

  16. @Renzo C
    A me risulta che il progetto sia finanziato oltre che’ dallo stesso Santoro ,anche dalla societa’ che controlla il Fatto e da Parenzo editore di TeleLombardia.E’evidente che quando ti metti contro un signore che monopolizza l’intero settore, cerchi di razzolare da ogni parte le risorse necessarie.Sinceramente non vedo dove sia lo scandalo,anche perche’non credo ci siano in giro per l’Italia milizie santoriane armate di fucili e pistole a caccia di cittadini inermi ai quali spillare con la forza banconote da 10 euro .Per te, la richiesta di un finanziamento libero e’un metodo deprecabile,per me e’ un tentativo coraggioso e sicuramente inedito di scardinare il regime Raiset.Libero tu di pensarla cosi e se permetti ,libero io di dissentire!

  17. @

    Rileggiti anche i commenti 258 e 259.
    Cosa avresti da replicare?
    Ovviamente dopo una intensa cura di disintossicazione mentale.
    Edmondo

  18. @ 263

    Il mio commento 267 é ovviamente indirizzato a controcorrente da fogliano.
    Edmoindo

  19. @Edmondo. Quando parlo di condizionamenti politici mi riferisco al ruolo intimidatorio che per anni la cosiddetta Agcom ha svolto contro Annozero per esaudire il desiderio dell’editore di Mediaset di vedere cancellato un programma a lui sgradito.Per non parlare della famigerata intercettazione in cui Masi affermava che certe cose non si facevano neanche nello Zimbawe!

  20. Aspettavamo tutti con ansia la replica illlluminante di Edmond Dantes illustre ed acuto pensatore di spessore internazionale , l’emblema qui della cultura profonda telesian-destrorsa ,io poi non stavo davvero nella pelle ….

    Tornando alle cose serie:
    Grande trasmissione stasera all’infedele sugli indignados europei e americani .
    Gad lerner è in questo periodo l’unico a fare vera informazione sulle vere cause crisi oltre a grande numero musicale di pink floid violino-piano.
    A Tele’ prendi appunti….ed arrossisci

  21. Grande trasmissione?
    Sarà, dopo dieci minuti mi sembrava di vedere il solito film.
    Non vorrei che anche gli indignati facessero la fine delle folle oceaniche dei (sedicenti soprattutto) movimenti pacifisti.

  22. è gente che lotta caro breny dopo aver analizzato e capito ,nonostante la inesistente informazione dei media , le vere cause della crisi e come iniziare a costruire un modello diverso dal neocapitalismo malato della finanza.
    Se a te sembra poco rispetto alla passività di tutti gli altri rassegnati che invece subiscono tutto senza reagire ,mi spiace.

  23. anche senza aver letto l’intervista sul corriere della sigra costamagna, avevo già notato i commentini che a ogni singola apertura di programma telese le rivolgeva, frecciatine detestabili atte a rimettere una donna vista come tale al suo posto. spero che lo share vi vada più male possibile e che la brava costamagna torni a lavorare quanto prima.

  24. 9 OTTOBRE

    2,53% e la media si impenna!!!! o no?
    Saluti

  25. Almeno tagliati quei baffi da imbianchino francese, va’

  26. Caro Luca,
    è da tanto che ti seguo e ti stimo.
    Però dimmi che ci fai a fare da spalla a Porro.
    Un uomo ‘leggermente’ schierato.
    Leggermente venduto ?
    Che noia sentire sbraitare nella tua trasmissione sempre così pulita ed obbiettiva.
    E mi spiace vederti come spento, vinto.
    Possibile che la longa manus del cavaliere sia arrivata anche sulla 7 ?
    Non se ne può più !
    Claudio

  27. P.S. Avete perso un utente.
    Dillo ai tuoi capi.

  28. Mi dispiace per Porro, ma non mi piace, si arrampica sempre sugli specchi, dovrebbe fare attenzione che poi scivola e rischia farsi male. La mia gatta che fa delle acrobazie nel 2010 si è rotta il femore, quindi Porro attenzione a non scivolare. Invece trovo il contrasto tra Porro e Telese molto interessante, cosi si può realizzare meglio il pensiero da una parte e dall’altra.
    Invece quando in una trasmissione non c’è contradditorio diventa tutto più noioso. A Claudio dico che non è Telese che fa la spalla a Porro. Anzi nessuno dei due si spalleggia. E a evidenziarsi per la sua professionalità e cultura io ci vedo bene Telese.

Lascia un commento


movies torrent