Blog

27 settembre 2011
La formula estrema del doppio conduttore

Funziona la formula del doppio conduttore? O è meglio un solo conduttore con il rischio, paventato da Giuliano Ferrara, di trovarci di fronte un Conduttore Unico delle Coscienze? La nuova versione di «In onda», con Luca Telese e Nicola Porro esaspera fino al parossismo lo schema della doppia conduzione: due conduttori, uno di destra e l'altro di sinistra, il confronto su Berlusconi tra Ferrara e Francesco Merlo che, ovviamente, la pensano in maniera radicalmente diversa, lo scontro (finito poi a tarallucci) fra Lorella Zanardo e Daniela Santanché (La7, domenica, ore 20,30).
Nella rigidità di questo schema gli argomenti contano ben poco: lo spettatore è incuriosito da chi vince. Così è facile notare che Telese prevarica su Porro, facendogli fare la figura dell'uomo di paglia; che la Santanché ha più presenza della Zanardo e la trascina dove vuole; che le opinioni di Ferrara e Merlo sono così inconciliabili da segnare un solco profondo tra gli spettatori. A proposito, il tema era «Donne sull'orlo di una crisi», argomento vago giusto per parlare di escort e di carriere politiche facilitate.
Il compito di un conduttore di talk non dovrebbe essere quello di imporre le proprie idee, ma piuttosto quello di «entrare» nelle idee degli altri, per coglierne la grandezza o la fragilità. Quando la Santanché invita in continuazione a «non fare come Alice nel Paese delle Meraviglie» sarebbe interessante chiederle cosa facesse davvero Alice, visto che da anni i più eminenti critici si dibattono fra paradossi e regole logiche, fra giochi di parole e vertiginose figure retoriche.
Quando la Zanardo espone le sue teorie sugli effetti della tv forse sarebbe il caso di ricordarle che il suo apparato teorico è molto vecchio (l'influenza immediata dei media sugli individui e le loro convinzioni, come ipotizzava la «teoria ipodermica», o bullet theory nel periodo fra le due guerre mondiali, è smentita da tempo). Magari curando di più i servizi: quello su Sabina Began era semplicemente ridicolo.

Aldo Grasso – Corriere della Sera (27/09/11)

Condividi:

 

91 commenti »

  1. La sconfitta della demenziale presunzione di certi “politicanti”.
    Poveri noi!

  2. Ma come è possibile avere opinioni diverse sui numeri?
    Il fatto è che troppi, abituati a fare conti solo con la calcolatrice, non conoscono la “gloriosa tabellina”.
    A proposito, ho inventato un nuovo metodo per la moltiplicazione di numeri interi.
    Qualcuno è disponibile a acquistare la scoperta?

  3. Credo che non guadagni neppure a destra a parte qualche curioso. Oggi mia cognata decisamente di destra, mi ha detto che ha guardato per curiostà in Onda domenica scorsa, non lo guarderà più, mi ha detto le testuali parole:”inguardabile, e i giornalisti decisamente mosci “. Io avevo guardato la prima puntata e mi è bastato, già nelle altre trasmissioni quando c’era Porro cambiavo canale. Ora siamo in due che non guardiamo più questa trasmissione e da quello che mi risulta anche molti altri miei conoscenti. Prima era un appuntamento a cui non mancavo, ora sono tornata a guardarmi che tempo che fa e Fazio ringrazia.

  4. Avete cambiato canale quando, ad Annozero, c’è stato lo scontro tra Porro e Travaglio?

  5. Ovviamente il mio commento 51 era una replica a 47-48 e 49.

  6. Caro Luca se ti può consolare un telespettatore l’hai guadagnato, non sopportando io la conduzione della prevaricatrice San Luisella da Santoro e preferendo di gran lunga Porro. Ti seguo da Cuori Neri e non ho mai condannato il tuo salto del guado, sia perchè solo gli stupidi non cambiano opinione sia perchè penso da elettore di destra che Berlusconi sia una anomalia da scacciare dal contesto politico nazionale ( e con lui una folta schiera bi-partisan). Onestamente però non capisco questa acredine da parte di molti (quasi tutti) che fanno le pulci allo 0,3% perso o guadagnato, ad un Porro imbalsamato (diamogli tempo!un conto è fare l’ospite da Santoro e un altro condurre):sembra che volessero che tu ti impuntassi e imolassi sull’altare della tua ex collega… Benvenuto tra i telespettatori di Sinistra: i più censori appena si esce dal loro seminato.

  7. ..”Il nostro “target” è al 3.50, e quindi se ci arrivassimo ci scatta un premio, perché quel mezzo in più rispetto all’anno scorso vale oro. Chi ha fissato quell’obiettivo, i palinsesti, sa benissimo quanto vale. Secondo te Stella regala qualcosa? Ma detto questo: con Luisella, l’anno scorso, abbiamo fatto anche 1.70 e 1.62, la domenica. Se vuoi ti accludo tutti i risultati, potrai godere se facciamo meno, potrai regolarti su qualcosa di concreto, e non solo i tui apprezzabili umori..”

    Caro Telese
    meriti davvero un premio ma, per non offenderti ulteriormente non ti diro’ quale…. non ne vale la pena ,il tuo commento basta da solo ed avanza a qualificare tutto il tuo spessore umano e culturale
    meglio cambiare blog oltre che canale
    davvero penoso

  8. un messaggino da 1 persona che prima dovunque fosse nel mondo non si perdeva il tel e poi 2 volte a settimana luca telese e l altragiornalista in gamba di cui non mi ricordo il nome.ma come ha potuto fare cpppia col quel pallone gonfiato che conosco perfettamente da quando è bambino.Da dove proviene da chi è super raccomandato( il vero manovratore del gruppo non dell utri nè confalonier)i. ed ecco che ,arriva al giornale e immediatamente irrompe da santoro , in difesa di berlusconi e via via andando.non vi accoegete della sua arroganz della sua ignoranza classico del vero presuntuoso, e chi + ne ha + ne mette.Capisco che tutti devono fare il loro mestiere x vivere e lei anche ma qui nessuno è capace di dire :no con questo non ci lavoro.Eppure ce ne sono stati tanti ma sempre pochi. Ormai sappiamo tutti tutto ci siamo arrivati. chi prima chi dopo l era berlusconi ha inquinato tutto. preferirei che rimanesse tra di noi certo non ho paura di porro ma mi dispiacerebbe avere tutta l acquasanta contro perchè il burrattinaio gioca la.e qui potrei io aprire un blog.arrivederci mi scusi dello sfogo e se vuole ha tutte le coordinate x e trovarmierispondermi.Buon lavoro

  9. Perchè tante attenzioni alle risicate percentuali di ascolti se la novità è solo quella di un porro usato, prestato e riciclato su tavole diverse?
    Da un giornalista come Lei mi aspetto un valore aggiunto: sarebbe il momento di raccontare la politica guardandola da fuori e con occhi diversi invece di dare visibilità sempre al politico di turno e a i suoi servi liberi e/o sciocchi.

    Oggi la politica la si fa in tv nei talk show come il suo. E allora perchè giornalisti che fanno del loro mestiere una missione non parlano del CASO ISLANDA dove i cittadini hanno premuto il tasto RESET alla loro CASTA?

  10. Telese vai a zappare, renditi utile, corrotto e bugiardo. Ti è rimasto solo il bla bla bla come i peggiori. Per me sei solo uno dei tantissimi ladruncoli venduti. Stattene col tuo amichetto collega porro, tanto le tue cazzate non le guarderò mai più. Male che vada un posto da stalliere ad arcore non te lo negherà di certo il tuo schifosissimo padrone.

  11. LUCA come mai il FATTO non ha parlato della bimba di 10 anni sbattuta giù dall’autobus perchè aveva vidimato un bigliretto non aggiornato ? nel cattolico e leghista Nord est !

  12. @ Telese

    Hei snello, ti brucia quando ti toccano sullo share, vero?
    Adesso hai contro Fazio, e non puoi farcela, ma consolati, pensa al povero Minzolini quando aveva contro i Simpson :D

    Invece alle domande serie non rispondi e censuri i commenti scomodi: come mai?
    Non sei forse un paladino della libertà d’espressione? Tu e quel pataccaro di Tavaglio, buoni solo a chiacchiere, nei fatti siete dei pusillanimi.
    Dai raccontaci del socio mazzettaro, quello che parlava con Penati per la Serravalle e con Consorte per la BNL negli stessi mesi!
    Paura eh?
    http://images1.wikia.nocookie.net/__cb20080408163853/nonciclopedia/images/9/9a/Lucarelli.gif

  13. al signor renzo c : io direi che sarebbe da interrogare la signora Ombretta Colli in Gaber

  14. Caro Renzo,
    Qui non censuro proprio nessuno, come testimonia il repertorio di buscherate in libertà che si possono leggere

  15. Non molli, ma sai bene che te la sei sbagliata. Mio Dio quanto sei presuntuoso e arrogante nella tua rancorosa autodifesa! Non sapevo che fossi così.Ma va’, va’…

  16. Caro Telese, come le dicevo io mi occupo di marketing, ambiente in cui non si vive di umori ma di dati. La sua reazione piccata, con relativa accusa di tesi preconcetta, non è bella ma pazienza. Il punto è che lei ha scritto in questa discussione che la vostra media attuale è del 4%, e questo è inesatto. Il bello dei numeri è che sono stati inventati apposta per non essere opinabili. Quanto poi alle opinioni (nelle quali non entro), io credo che bollare quelle che lei non condivide come “buscherate” (credo volesse dire “bischerate”) sia un errore, soprattutto quando sono molte. Da un punto di vista di marketing, poi, le assicuro che, se nell’azienda per cui lavoro si fosse sciupato un patrimonio come quello costruito nella sua conduzione con Costamagna, sarebbe saltata rapidamente qualche testa. Pensi che mondo di bischeri.

  17. Qui, molti se la prendono con Porro, Telese ed il loro programma, esprimendosi talvolta in modo indegno nei loro confronti, suggerendo poi ad altri, che continuano a seguirli con interesse, di usare il telecomando per guardare, magari, Fazio. Povero me! Cosa devo fare io che non sopporto Fazio? Coricarmi? Ringrazio per le eventuali risposte educate che mi verranno indirizzate…

  18. Caro Luca Telese del commento 64,
    nel caso tu fossi proprio il Luca Telese noto anchorman televisivo, sappi che la bischerata l’ hai scritta tu, perchè ho le PROVE che censuri i commenti scomodi, mentre, garrulo, affermi il contrario.
    Per cui:
    1 – non ciurlare nel manico, hai delle domande imbarazzanti in sospeso da più di un anno
    2 – finiscila con “io non censuro nessuno” perchè è FALSO

    Ciao “diversamente agile”

  19. non mi piace il tono minaccioso e ricattatorio di renzo c : siamo tra persone ” civili ” nel senso etimologico del termine

  20. Senti margherita,
    ci hai fatto sapere che sei ricchissima per eredità, e non ho modo di non crederti, se non che altrimenti la vedo dura far soldi pettinando bambole.
    Ci hai fatto sapere che sei super intelligente, e qui qualche dubbio mi assale, ma forse sono prevenuto.
    Ci hai fatto sapere che sei più giovane della Milo di 60/70 anni, quindi sarai una ragazza.

    Alla luce di tutto ciò, forse che forse che sei un cesso?
    Altrimenti ci sarebbe la fila degli spasimanti sul Canal Grande

    Adesso, oltre che minaccioso, ricattatorio e aver dato del “violentatore assassino” a Telese (non ci sei con la testa), mettici anche stronzo: piangerò amare lacrime per 8 decimi di secondo netti, poi mi riavrò :D

  21. Telese appartiene alla casta dei giornalisti televisivi che guadagnano un bordello di soldi. La stampa libera non esiste a quei livelli. Se foste liberi davvero, gridereste scandalizzati come qualunque cittadino. Tieniti il malloppo,te lo sei guadagnato, ma le tue cazzate raccontale a qualche povero allocco.

  22. Quantomeno la Costamagna si permetteva il lusso/rischio di essere un tantino impertinente anche con i potenti e i padroni. Lei è molto più brava di te, tu sei troppo “sgamato” ormai, sei un finto emilio fido.

  23. Peppino Impastato era un Giornalista. Tu sei un chiacchierone pagato a peso d’oro,quindi direi piuttosto bene.

  24. @61

    Margherita, devi confessare: quella bimba di 10 anni eri tu!

  25. No, Edmondo, quella bambina di dieci anni, io la conosco bene, non è La Margherita, ma Pippicalzelunghe…

  26. “Gli archivi della vergogna 3”
    Qui il “molto libero”Telese intervista(si fa per dire)la”sgobbona” Michela Vittoria Brambilla.Vedere per credere.http://www.lucatelese.it/?p=938.

  27. Gli archivi della vergogna 4(sempre per la serie:al peggio non c’e’mai fine) Un Ciccio Baffo in forma smagliante si lancia in un’intervista senza sconti al ministro Brunetta.E poi la colpa e’degli integralisti del web!

    http://www.lucatelese.it/?p=1022

  28. Al Giornale non scrivevi di Berlusconi?Vediamo un po’ se’e’vero…..http://www.lucatelese.it/?p=854

  29. E siamo a 6.
    E per oggi puo bastare.http://www.lucatelese.it/?p=850

  30. MA NON VI SIETE ANCORA ROTTI LE PALLE DI TUTTI QUESTI PROGRAMMI DEL CAZZO CHE CI PROPINANO FINTI LITIGI TRA POLITICANTI ,GIORNALISTI FINTO PROGRESSISTI CONTRO VERI REAZIONARI,CHE ALLA FINE SI RISOLVONO SOLTANTO IN UN’INUTILE CACIARA ?BASTAAAAA!!!!!!!

  31. per avere 10 anni scrivo piuttosto bene

  32. OH ragazzi siam pazzi? BASTA CON QUESTE BISCHERATE A RUOTA LIBERA :

    TELESE non solo è un geniale conduttore ma è anche l’ ideatore di una nuova rivoluzionaria tv ,se ragionate vedrete infatti che in tutto il mondo non c’è una trasmissione che abbia l’opposizione interna , per giunta col doppio conduttore ! Altro che Gad Lerner ed i suoi insulsi noiosi approfondimenti o Santoro – travaglio e le loro chiacchiere di parte di loro il nostro lumacon -baffo si fa un baffo.. Cari bischeroni pro Costamagna , oggi la tv non ha bisogno di conduttrici belle ed intelligenti, soprattutto dopo la svolta nei vertici della 7 ,conta lo share e come si vede ovunque nella rai oggi c’e’ al contrario bisogno di brutti, anonimi utili idioti . I successi di Minzolini ,Vespa son li’ a dimostrarlo .Oggi , per imporsi nella tv occorre intelligentemente leccare e strisciare, strisciale e leccare e credetemi non è facile ed è assai faticoso .
    Ma veniamo al programma oggetto di critiche immotivate :
    Certo a volte sembra che a far domande un minimo intelligenti ed a condurre sia solo Porro ma e’ tutta apparenza .
    Telese anche qui dimostra tutta la sua superiorità tattica, il suo acume e grande spessore professionale oltre a meticolosa preparazione ha capito che occorre fare come Prodi nella famosa vignetta di Guzzanti. Telese usa la tattica DEL SEMAFORO : rimane fermo , tranquillo, immobile in ogni situazione:
    Martino da’ del cornacchione a Don Gallo ? chiunque sarebbe banalmente intervenuto ,Telese no ,non si scompone : fermo tranquillo immobile come un semaforo ,regola e con sapiente regia dirige il traffico di tutti interventi, non fa domande le accompagna : fermo ,tranquillo ,immobile ,quasi assente . Lascia a Porro le poche domande intelligenti ,ma è lui che governa davvero il programma. E’ lui il re. Proprio questo contrasto e mix tra presenza ed assenza ,certeze e non certezze sta il segreto dell’enorme successo della trasmissione. Il pubblico ne viene attratto sconvolto, irresistibilmente catturato e. E’ cosi’ che si fa share, chari bischeracci, Mussolini Hitler e Berlusconi insegnano ,è cosi’ che si ottiene il consenso del pubblico .La cultura e l’informazione oggi è roba da perdenti, non ce n’è bisogno anzi è pericolosa con lacrisi : meglio” troncare e sopire ..strisciare e leccare..” Telese del resto lo ha capito fin da piccolo ,mentre i suoi compagni in vacanza sul mare ascoltavano il fruscio delle onde lui chiudeva gli occhi e sentiva la voce del mare ripetere all’infinito :share share share . Fu allora che nacque in lui la determinazione di creare il grande e profondo programma che, grazie a lui , oggi è in onda .
    Capito bischeracci del web?
    Inutile critichiate Telese , è troppo superiore e tutto gli scivola addosso come intrasmissione ,senza lasciar traccia sta qui tutta la forza del SEMAFORO del nostro lumacon-baffo..

  33. @ Controcorrente.
    Sei molto divertente nell’esporre un tuo giudizio nei confronti di Luca e, a dire il vero, in molti passaggi trovo che hai anche ragione. La cosa che più mi ha divertito però è la descrizione di Luca giovane che chiudeva gli occhi e sentiva echeggiare il ritornello: share, share, share, molto simile al motivetto che ha accompagnato la mia giovinezza, e che diceva così: Dadaupa, Dadaumpa, umpa…! delle gemelle kessler – o come si scrive – e che io, diversamente da Luca che chiudeva gli occhi, li tenevo ben aperti per non perdere un solo passo di quei corpi armonisi che facevano letteralmente impazzire i ragazzi della mia età, e non soltanto. L’unica cosa che non convengo con te, è quando gli dai del semaforo. Lui non è uno di quelli che cambia colore troppo spesso, come appunto fa il regolatore del traffico…! Quella colpa devi rigirarla a Fini, magari, o ai saltimbanchi del governo e opposizione che, come le banderuole, girano a seconda di dove spira il vento. Diciamo che Luca è un buon Vigile che regola decentemente il traffico, a volte caotico, che passa per IN ONDA. Per il resto, checchè ne dicano i suoi denigratori a tempo perso, A NOI – dicevano un tempo – checc’ importa?

  34. Facci e la Costamagna : orrore

  35. Ahiahi, butta male eh snello?

    http://video.corriere.it/telese-risvegliato-la-cacciata-luisella/8b6d4624-eb60-11e0-bc18-715180cde0f0

    Se riesco a entrare negli studi de La7 ti saboto la sedia, così alla piroetta finale aggiungi un caduta comica, tanto non ti fai mica male, rimbalzi sui rotoli di trippa :)

    Ciao, slanciato

  36. Margherita, ci scrivi qualcos’altro?

  37. Leggo al commento n. 26 (di Telese) un indiretto quanto spassoso paragone Porro-Montanelli. Eccezionale ed eccentrico: solo mr. Bunga Bunga ha fatto di meglio quando si è paragonato a De Gasperi (no: meglio di De Gasperi).

  38. sei un chiavico

  39. ciao luca in onda potretti condurlo da solo la costamagna parlava spesso sopra chi stava gia parlando col risulato di non farci capire nulla e poi potresti evitare i politici che sono sempre gli stessi che dicono sempre le stesse cose non hanno capito che i problemi degli italiani sono i salari i servizi i giovani i precari il lavoro i sindacati che si sono veduti al potere dai spazio a chi ha idee per risolvere le questioni lascia perdere i politici anzi evitali un caro saluto angelo guercio

  40. Caro Telese il dissenso è il sale della democrazia, la formula di in onda è quella giusta.
    Odio i pistolotti unici alla santoro o ferrara…non è giusto ne democratico.
    In più come hanno detto in molti la costamagna era una gioia per gli occhi…ma non per le orecchie…parlava sopra ed interrompeva quando il discorso non le piaceva…però che donna ragazzi.

    La più bella della televisione!!

  41. *I am lucky that I found this web blog, precisely the right information that I was searching for!

Lascia un commento


best-reform