Il Fatto Quotidiano

23 Maggio 2011
L’anticristo Pisapia, Tettamanzi, e i crociati di Sallusti

Anche oggi il Giornale di Alessandro Sallusti ci regala delle autentiche perle di saggezza sulla campagna elettorale di Milano. leggete qui: "Sorprende – scrive Sallusti – come una parte della Curia milanese e del mondo cattolico meneghino si stia dando da fare per aiutare Pisapia: matrimoni gay, droga libera e ateismo formale e sostanziale (cose previste nel programma della sinistra) sono così attraenti per il il cardinal Tettamanzi?
Evidentemente si, perché non solo il principe della Chiesa ambrosiana  non ha dato indicazioni chiare al suo gregge ma – conclude indignato Sallusti – le sue mezze frasi e la sua ambiguità  sono certamente un aiuto aiuto ai mangiapreti alla Pisapia". Ricapitolando: il noto anticristo mangiapreti Giuliano Pisapia, da mesi impegnato nella sua battaglia per la mecca gay, la droga libera, l'ateismo (quello "sostanziale", per giunta!), la promozione del furto con finalità terroristiche e quello della violenza con finalità brigatiste, secondo Il Giornale, gode anche del fiancheggiamento del cardinal Tettamanzi, evidentemente sedotto da questo ambizioso programma eversivo. É bello scoprire che anche il Vaticano appoggia la battaglia per la scristianizzazione di Milano. Dalla parte del bene, impavidi, resistono solo l'eroina cotonata, Letizia Batman Moratti, il prode convertito, Magdi Cristiano Allam, e l'eroico monaco guerriero, Alessandro Sallusti. Si muore dalla voglia di prendere la residenza a Milano, pur di poterli votare!
 

di Luca Telese

Condividi:

 

30 commenti »

  1. Sallusti è ormai alla frutta se scrive sta roba

  2. Mai in Italia si giunse a livelli così bassi. Oltre che alla Politica, anche all’Informazione serve aria nuova.

  3. D’accordissimo, Luca, ma un’ unica precisazione: Tettamanzi non è (e non rappresenta) il Vaticano… nè la CEI, tantomeno… non mi stupirei Bagnasco Bertone o Ruini lo sconfessassero, domani… ;-)

  4. Ganzo Telese !!…Hai capito anche tu che si dànno randellate più forti usando l’ironia anzichè i discorsi pomposi !

  5. il mio cazzo non cresce! occhio malocchio..vuoi veder che son pure finocchio?

  6. Sallusti, in parte, ha ragione quando dice che il cardinal Tettamanzi, referente del clero, accarezza politicamente Pisapia… D’altronde, tenere il piede in due scarpe, è la pratica che la chiesa usa per non trovarsi spiazzata qualora, non si sa mai, dovesse primeggiare la sinistra. La Moratti ,è già fedele. A Pisapia, manca ancora il collare!

  7. Tettamanzi non accarezza nessuno ma sta dalla parte di chi non ha voce. E’ innegabile che con questa crisi i deboli e la competizione tra poveri è aumentata. In più il razzismo in certe condizioni accresce almeno in chi subisce presenze difficili.

    Pisapia rappresenta una visione sociale indubbiamente più accattivante, ma impossibile da attuare. I toni di Sallusti Luca non sono da meno di certe boiate che si leggono sul fatto…vatti a vedere i toni del tuo giornale , ed abbi il coraggio e l’onestà intellettuale di evitare le solite partigianerie del cazzo.

  8. Milano vuole girare pagina, e per questo compito – agli occhi della maggior parte dei milanesi e anche della parte meno conservatrice della Chiesa – Pisapia è oggi infinitamente più affidabile della Moratti. Questo lo hanno capito anche a destra. Per questo il fuoco di sbarramento è così feroce. Mancano cinque giornate ai risultati di Milano…

  9. a parte il fatto che il lato materno della famiglia pisapia è di nota osservanza cattolica, sallusti avrebbe già la risposta. Basta che si ponga una semplice domanda: forse che al cardinale il mio padrone (berlusconi) e la mia compagna (santanché) non sembrano un fulgido esempio di morale cattolica? e ha già dimenticato un certo caso boffo? ora qualcuno gli presenta il conto e fa bene….

  10. Sappiamo chi è Sallusti dunque perchè perder tempo e dare spazio alle sue farneticazioni cui ormai nessuno crede più?

    Parliamo di cose più serie.

  11. Il modello multietnico è fallito, come pure il modello comunista

    Viaggio a Foggia, nella Puglia governata da Vendola.

    Tunisini a gruppi e famiglie che scavano con le mani nei cassonetti dei rifiuti, tunisini ricoverati in ospedale, tunisini a frotte nelle mense dei poveri, tunisini galvanizzati in feste di piazza della sinistra che inneggiano alla migrazione e chiedono di affidare il voto agli immigrati.

    Una follia terribile aleggia in queste lande.

    La resa della società civile pugliese alla volontà suicida della sinistra, corrisponde alla fine della civiltà pugliese in quanto tale, alla fine del modello religioso cristiano, alla fine del modello culturale italiano, svenduto allo straniero mussulmano.

    Quel che accade oggi in Puglia, può essere rivelatore e di monito a quei milanesi che intendono dare credito all’allucinante programma elettorale del candidato delle sinistre Pisapia, il quale ha incentrato tutto il suo programma sugli stranieri, e non sui milanesi, sui mussulmani, e non sui cristiani, sui tunisini e non sugli italiani.

    Anche gli affezionati sostenitori dell’unità italiana dovrebbero provare ripugnanza e sdegno di fronte a tali assurde pretese in favore di un modello culturale multietnico che è già fallito in tutta Europa.

    Ed è proprio il fallimento sociale, cultutale e politico delle sinistre comuniste a sostenere e favorire l’ingresso di immigrati clandestini in Italia, consegnando loro un diritto al voto per compensare il netto rifiuto delle popolazioni italiane alle folli proposte politiche delle sinistre.

    L’obiettivo politico sembra molto più che evidente:

    sostituire gli italiani con gli immigrati dai quali si spera gratitudine e consenso.

    Uno squallore inaudito, un suicidio civile senza alcuna giustificazione, un tradimento inaccettabile del popolo sovrano, della tutela e della garanzia dei suoi interessi e dei suoi diritti.

    In tutti i paesi europei è stata abbandonata la speranza di una convivenza fra popoli, culture, culture e religioni incompatibili fra loro, mentre in Italia le sinistre puntano tutto il loro programma in quella multietnicità che sta provocando enorme dissenso popolare ed un sentimento di netto rifiuto ad un modello di convivenza e di integrazione che è fallito in partenza.

    Uno zingaro, un rom, non andrà mai a scuola e non avrà mai un lavoro, un rom non si integra, perchè non vuole integrarsi.

    Un mussulmano non accetterà mai la nostra storia, la nostra cultura e la nostra religione: un mussulmano non si integra, perchè non vuole integrarsi.

    Così come un comunista non accetterà mai la nostra storia, la nostra cultura e la nostra religione.

    Un comunista non si integra, perchè non vuole integrarsi.

    Il residuo comunista italiano tenta di uccidere la società ed il modello italiano al solo fine di imporre il modello comunista attraverso una sostanziale modifica della società italiana e del popolo sovrano al fine di ceare artificiosamente quel consenso che viene loro negato loro e da sempre dal popolo italiano.

    Se maometto non va alla montagna, la montagna andrà da maometto.

    Così i comunisti italiani procedono nello spostare la montagna italiana per genufletterla al cospetto dell’islam.

    Votare Vendola o Pisapia, significa votare islam, votare mussulmano, votare anti-pugliese, votare anti-italiano.

    Orgogliosi italiani tanto affezionati all’italianità ed alla sua unità:

    dove siete?

    In queste elezioni si misura una identità culturale, sociale, storica e religiosa:

    o gli italiani bocciano il modello Vendola-Pisapia, ovvero avalleranno l’osservazione che questo paese non sia unito, non abbia una identità nazionale unica ed univoca, non debba necessariamente e forzatamente restare unito per servire popoli stranieri invece del popolo sovrano.

    Questa è una guerra, una guerra a tutti gli effetti.

    E le guerre, si sa, non finiscono mai in pareggio:

    ne resterà uno solo, sopravviverà un solo modello.

    Bisogna votare secondo coscienza sapendo di votare per il popolo italiano o contro il popolo italiano.

    Sempre che il popolo italiano sia unito, sia uno solo e sia disposto a scomparire in favore degli stranieri.

    Sopravvivere o soccombere, questa è la scelta.

    Ed ora, votate.

    Gustavo Gesualdo
    alias
    Il Cittadino X

  12. Gustavo Gesualdo ….

    Sei n grande.

  13. oh serva italia, di dolore ostello,
    nave senza cocchiero in gran tempesta,
    non donna di provincia, ma gran bordello.

    (dante alighieri)

    …………che vuol dire aver capacita’ di sintesi……………………………

  14. Più che grande,don Gesualdo,sublime !..Ma che guerra finale…occorrerebbe fare (purtroppo siamo fuori tempo massimo) una muraglia come fecero quei comunisti di cinesi 2300 anni fà (oddio…non erano ancora comunisti,ma il pallino del “muro” ce lo avevano già in testa). E allora, visto che il muro non si può più fare,si potrebbero allestire dei buoni campi,possibilmente recintati con fili di corrente a 3000 Volt,e fare un buon minestrone di tutto questo ciarpame. Anzi…meglio ancora sarebbe lasciar perdere l’idea della corrente,e istituire un corpo nazionale di guardiani (dico nazionale,non padano) da poter risolvere anche il problema dell’occupazione (per 5 milioni di immigrati,almeno un milioncino potrebbero essere più che sufficenti per dare un duro colpo alla disoccupazione giovanile). La mobilitazione del popolo italiano,che tu auspichi,non avrebbe senso,sarebbero tutti dalla mia parte!

  15. Aspettavamo tutti con ansia il grande resoconto di MASTRO DON GESUALDO
    sulla Puglia e sui pericolosi comunisti pro immigrati responsabili di tutti i mali del paese poichè governano da 10 nni.
    Ho fatto un giretto in Puglia proprio a Pasqua e pero’.. pero’ non ho visto tutte queste tendopoli e la gente mi pareva serena, contenta ..
    Forse il nostro Mastro don Gesualdo ha confuso la Puglia con Arcore ed è entrato per sbaglio nelle sale proibite dove in segreto si partoriscono propagande demernziali e ridicole cui ormai nessuno crede piu’ nonostante la perseveranza di alcuni italioti sottoacculturati.
    Ma Già Mastro don GESUALDO a furia di pensare a come fare la roba ha perso il ume degli occhi e del tempo nuovo ,non si accorto di Milano e Napoli.
    In effetti inl nostro ho incontrato in una via di Arcore il nostro Don GESUALDO che vagava come un pazzo uccidendo polllli e veline gridando:
    “ROBA MIA VIENTENE CON ME”…

  16. Se avete bisogno o nostalgia dei campi vi consiglio di guardare nella cina comunista di adesso. Li abbondano e nessuno ne parla perchè da una parte è conveniente dall’altra e politicamente scorretto.

    Del resto ho letto appelli di censura per xenofobo che equivalgono alla stessa cosa in campo virtuale. Molto spesso a sinistra non piacciono i contraddittori e la gente che la pensa diversamente è apostrofata, per fortuna che telese ha ancora sufficiente sale in zucca per ricordare agli aspiranti cinesi che eccetto fatti gravi, l’opinione non si censura.

    Posso capire che quanto scritto sulla puglia infastidisca i detentori della verità in questo forum…ma purtroppo quella è un’analisi lucida e coerente di quello che è oggi quella regione. Vendola è un sognatore uno a cui non darei da gestire nemmeno un canile per capirci. Però è simpatico e alternativo come piace a voi…con l’orecchino facile e una dignità come uomo in rapporto con la sua omosessualità dichiarata ma mai ostentata o istituzionalizzata come face invece luxuria. Luxuria ecco…uno che si fa eleggere tra i compagni perchè vuole pugnare, imporsi con le idee…per poi finire a fare l’imbecille in tv e rinnegando la politica.
    Vendola …non mette gonnellini o pajette, ma va poesando in giro mentre la sua regione è quello che è stato descritto. Insomma fa cagare come amministratore, ma lo fa con stile.
    Potete anche incazzarvi compagni…ma le cose stanno così. Dasvidania.

  17. Grazie Gianluca, aspettavo con ansia anche il tuo sostegno a Mastro don Gesualdo
    e soprattutto la tua illuminante e profonda analisi della Cina per te paese Comunista ,
    Non andando al di là culturalmente delle etichette e degli slogan privi di ogni argomentazione obiettiva .Peccato che la Cina sia un regime che sfrutta i lavoratori e che nulla ha a che vedere colcomunismo ma sarebbe troppo lungo spiegartelo.
    Quando ragionerai con senso critico obiettivo e non per luoghi comuni presi qua e la’ dalla propaganda di regime si potrà dialogare civilmente pur da posizioni diverse.
    La verità di cui blateri non esiste ,come non esiste piu’ destra e sinistra ,ma alla verità ci si puo’ avvicinare se si conoscono a fondo le situazioni e analizzano onestamente i fatti altrimenti non c’è proprio possibilità dialogo serio .
    Purtroppo per voi la lunga notte del caimano e della sottocultura mediatica sta per finiresolo che ,naturalmente non ve ne siete accorti.

  18. Dai Gian Luca!….ce lo puoi anche dire che sei l’Edmondo Costa con un nuovo nome!…avevi scritto “addio”sull’altro forum di Telese,ma non ci volevo credere. Non potevo credere che il mio mito,il mio redivivo Pavolini (orgoliosamente mio conterraneo)ci avesse abbandonato! L’ho capito dal tipo di randello che stai usando per pettinare questi sinistroidi. Io non possiedo la tua dialettica,quindi,ti prego,picchia ancora più duro,e non essere tanto tollerante verso l’orecchino,perchè,nell’altro forum mi ero sbilanciato che se un domani,dovessimo andare al potere (quello Vero),noi,gli orecchini e le pajette,sappiamo bene dove cacciarglieli. Io sono abbastanza ignorante,e di politica conosco solo quella di non mollare mai,per cui,il leggerti mi fà sentire come vorrei essere. Con devozione, ciao

  19. Contento Gianluca ?ora siete in tre a sparare idiozie ,tu Cogliano e Mazzaro’, dio li fa e poi li triplica ma potreste essere pure trenta senza riuscire a d articolare un solo discorso con un senso comprensibile ad un pitecantropo , purtoppo vi manca la materia prima ,prova ad indovinare quale…ti aiuto se no non connetti..è grigia….
    Certo che il berlusconismo ne ha fatti di danni ,ma non pensavo che avesse rincoglionito al punto di ridurre gli uomini a subumani con l’orecchino nel cervello..
    Auguri di pronta guarigione,
    comunque mi sono diverstito a sentirvi e giocare un po’ con voi , mi raccomando migliorate pero’ i gruglniti e le parolacce e non mangiate troppe banane .
    Ora vi lascio e torno al mondo umano in attesa diei risultati di
    Milano.e Naooli.
    Bay bay

  20. @Angelo

    Credo che Fogliano fosse sarcastico… Beh, almeno voglio sperarlo.

  21. AH…Bravo Angelo che mi vieni a spiegare che la cina non è comunista perchè sfrutta gli operai. La Cina è oggi un’immensa impalcatura ideologica che si rifà in toto al più bieco comunismo. Cerca di non dare lezioni su cose che non conosci, perchè se dici certe cose non le conosci. In Cina non c’è libertà innanzi tutto, tutti debbono essere iscritti al partito comunista, e non laburista….la cina nomina i vescovi da sola, non c’è un sindacato e gli oppositori anche se culturali sono nei campi di sterminio. Non le dico io certe cose ma chi da oppositore sul campo ha dato la vita per dirle.Il parallelismo con il comunismo sovietico è sicuramente calzante. Il sol dell’avvenire in urss ha prodotto schiavitù e morte di milioni di uomini, che iniziarono credendo ad un’utopia e si ritrovarono in una dittatura.

    Ma se un giorno riuscirai a ragionare in modo critico e obiettivo se ne potrà parlare. Finchè lascerai parlare la tua ideologia e la tua ignoranza francamente la cosa assomiglierà sempre più a una forte flautolenza da osteria bavarese.

    @Fogliano….guarda che ti sbagli. Innanzi tutto perchè io sono io e non ho bisogno di fare il bambino per scrivere. Il mio nome è questo e dico la mia come la dicono gli altri. Se la persona alla quale ti riferisci, è andata via sono affari suoi, forse non aveva la possibilità o la voglia di dialogare civilmente con chi la pensa diversamente. Ho scelto questo forum perchè Telese è un FAZIOSO PENSANTE..e mette a disposizione il suo spazio per scambi democratici.

    ancora per angelo…se noi siamo 3 voi a sparare cazzate siete in 30…anzi 29 perchè tu, non per colpa tua evidentemente, non hai i mezzi per operare un discernimento quando serve. Debbo pensarla così visto quello che scrivi….magari sbaglio
    ALMENO SPERO… perchè l’alternativa è una faziosità assoluta che punta alla pura disinformazione sistematica.

  22. Caro Gianluca ti rispondo un po’ serio un po’ giocando perchè è davvero impossibile per me un dialogo sul resto essendo prive di argomentazioni minime ,dunque mi limito alla Cina .
    Parte seriA:

    Vedi quando tu ancora succhiavi il latte io già studiavo la storia,Marx ed i sistemi economici mondiali quando ancora c’erano i due blocchi , ldunque non vorrai venire ad inasegnare a me,che lho insegnata la storia, cosa sia il vero comunismo?
    Tu invece purtroppo l’hai studiato probabilmente su libero o i fumetti di qui quo qua, perciò abbi un po’ di umiltà evita figuracce e limitati ai luoghi comuni su cui sei bpreparato e alle battute sull’omofobia gay e extracomunitari che delineano perfettamente il tuo spessore umano oltre che culturale.
    Non prendertela ma torna a giocare con mastro Don Gesualdo e Cogliano( a meno che la sua non fosse la sua una ironia intelligente su di te ) ,altrimenti sono con Don Gesualdo che ti puo’ capire.
    Parte scherzosa:

    HUE RAGAZZI SIAM PAZZI NON SIAN MICA QUI A PELARE LE BANANE AI BABBUINI
    per cui scusa ma non ho tempo altro da dedicarti,Studia un po’ che magari ti fanno uscire dallo zoo e ti lasciano tornare alla foresta,libero da tutte le fesserie che hai in testa eche dici ogni giorno e.

    Infine guarda che la differenza di posizioni politica qui non c’entra ,dialogo ogni giorno e mi confronto o scontro civilmente con persone di destra ma quelle che almenno parlano di cose che conoscono e con un minimo di cultura di base con cui argomentano le loro idee ,spesso capita anche di concordare su alcune cose
    Tu purtoppo da quel che ho visto fin’ora appappartieni piu’ che alla destra alll berlusconismo culturale piu’ becero stile Grande fratello o amici di maria.
    Spero di sbagliarmi ,per te naturalmente .
    Bay

  23. E’ vero Gian Luca!…non sei l’Edmondo che avevo sperato tu fossi (il mio mito),perchè ti manca il nerbo dell’avanguardista duro e puro. L’Edmondo che io conosco,attraverso i suoi scritti,non si sarebbe fatto prendere per il culo senza rispondere,da un comunistello che crede di essere il padreterno per il fatto che avrebbe insegnato la storia. E poi,diciamocela tutta,costui sarà sicuramente un reduce del ’68,di quei “formidabili quegli anni”,(come dicono loro) ma quando mai!…di formidabile c’è stato solo il periodo dal ’21 al’24 quando ci fù,a furor di popolo,l’avvento di Lui al comando. Comunque, mi consolo,il mio Edmondo è tornato! Solo con due righe(nei commenti a “La villa dei misteri”)ma che mi fànno capire la finezza del ragionamento: egli auspica a Telese di fare l’eremita nelle sue librerie,ma io,ignorante però furbo,ho capito che occorre aspettare che rimanga da solo ,per poi,procedere con un lavoretto come ai bei tempi di Lui (chi è con me,sà bene che i libri servono solo a rincoglionire la gente). Scusami se ti ho dato una paternità che non ti appartiene.

  24. Vedi io rispetto le posizioni di chiunque, perchè anche in chi non la pensa come te c’è quella dignità che i duri e puri contestano a priori. Me ne frego altamente di assomigliare a altri amico da fogliano, perchè dai…stiamo discutendo civilmente va bene?

    @Angelo guarda che i fumetti li hai letti tu…e se insegnavi storia hai insegnato fino a pochi anni fa una storia alterata dalle falsità e dalle omissioni imposte da altri e da te ne verificate ne messe in dubbio come professore.

    La gente come te ha negato lo sterminio delle foibe titine per anni, ha negato la copertura del pci a quelle che furono da una parte posizioni atlantiche, dall’altra ingerenze comuniste di tito il pci è stato complice.

    QUINDI CARO PROFESSORE hai sempre proposto ciò che tu stesso non potevi non sapere e questo ti rende complice….intellettualmente complice.

    Sulla cina non hai argomenti validi e ti rifugi sulla tua colonna, alla sommità di una presunta ed autoelargita superiorità culturale che non hai caro mio…usi l’larità per tentare di screditare chi sullo specifico ti insegna la storia e forse altro.

    Quello che non capite e non riconoscete è che il comunismo teorico è stato il seme di una ben radicata dittatura presa a modello da altri paesi non devi puntare su un’analisi troppo ideologizzata là dove l’deologia marxista è stata solo uno spunto per un comunismo reale e aberrante. Lo strappo di mao e il maoismo è solo una visione più indipendente della politica ma non di quell’ideologia che in cina ha prodotto il libretto rosso e in russia ha portato alla rovina di un popolo intero.

    Sono io che non ho tempo da perdere con chi da sessantottino ancora insiste negli stessi errori. Chi manca di coerenza e di umiltà non è un uomo ma una pedina. Tu sei stato e sarai sempre una pedina di sistemi e giochi che ormai in modo automatico ti coinvolgono. Manchi di critica ma soprattutto di autocritica.

  25. @giacomo
    purtroppo avevo capito bene io,
    il nostro Cogliano è proprio cosi’ il terzo del clan dei babbuini ,probabilmente i mentalmente l piu’ irrecuperabile dei tre ..ma è difficile fare una graduatoria …

  26. @Angelo

    Uno che scrive certe cose, è veramente patetico. Ma chi diavolo ti credi di essere?
    mi fai veramente tenerezza profesor Kranz.

  27. Deciditi o ti faccio tenerezza o ti faccio incazzare oppure puoi ignorarmi .
    comunque continuero’ lo stesso a cercare di educarti alla libertà e autonomia di pensiero. anche se ti dà fastidio .

  28. La libertà di pensiero non la può dare a nessuno. Ecco che cadi in quel tranello ideologico al quale sei abituato. Il comunismo educa, ossia effettua una coercizione delle menti. Il fascismo forzava le idee, il comunismo trasformista esercita una subdola coercizione e trasformazione su menti deboli perchè non attive.
    La tua possessione ideologica non mi fa incazzare…mi fa ridere e mi da conferme ulteriori su ciò che sei. Sia chiaro il rispetto su ciò che sei e rappresenti per me è essenziale, ma guarda tu non sei in grado di educare nessuno nemmeno te stesso.

    Ho diversi amici comunisti a volte passiamo le nottate davanti ad una birra a discutere di quello che siamo. E’ incredibile di come l’ideologia sia radicata in modo morboso nelle vostre menti. C’è gente che rasenta l’autolesionismo, c’è gente che non sa chi era e cosa fece togliatti e pretende di insegnare ad altri anche con la terza media.
    Ma il problema non è la cultura di base in fondo…ho incontrato in vita mia gente umilissima che con disarmante tranquillità aveva la capacità di estraniarsi dai condizionamenti ideologici per entrare nella critica oggettiva.

    Credo che l’eccessiva ideologia uccida la critica e ho sempre nuove conferme. Tu ne sei l’esempio vivente Angelo.

  29. Ti piacerebbe che fosse cosi’ vero ?
    Il mio consiglio è smettre di etichettare e sviare e fare un po’ di seria autocritica sulle baggianate che spari sul forum.

  30. In addition, several mutual exchange of goods shop, but also result
    in product updates to customers to avoid the impression of slow.
    To my surprise, specific brands of clothing were the
    hot sellers, and overwhelmingly teenage brand of clothing.
    Wholesale fashion clothing appeals to nearly all everybody.

Lascia un commento