Lettere dei lettori

23 Marzo 2008
Tetris e il ritmo sostenuto

Stasera ho seguito la trasmissione, l’unico commento che mi viene da esporre è ”deludente”. Questo mio commento si riferisce soprattutto al presentatore del programma, per non parlare poi di Michele Placido e di quanti gli vanno dietro. È inconcepibile si che invitino degli uomini di grande prestigio e non si dia neanche il giusto tempo per poter esprimere i propri punti di vista e le proprie valutazioni. Non si può incentrare l’intero programma sull’accusa verso persone che hanno mantenuto sempre alto il proprio prestigio e hanno lavorato sempre per aiutare la Sicilia e i siciliani. Come si permettono certi ”uomini” che sono lì non certo per le loro qualità, dato che non hanno rispetto verso gli ospiti che loro stessi invitano, ad accusare di ”MAFIA”? Ma neanche loro conoscono il significato di questa parola. Una cosa è vera, che solo chi come noi ha sempre seguito l’On.le Raffaele Lombardo in tutta la sua carriera politica non potrà MAI dubitare del suo prestigio e della sua serietà prima come persona e poi come politico. Finitela con queste inutili trasmissioni in cui cercate solo di evidenziare il vostro colore politico, non è certo discreditando gli altri che riuscirete ad esaltare voi stessi e soprattutto a fare qualcosa per noi siciliani. Michele Placido si commenta da solo.
Con disprezzo e delusione,
Cristina C.

Per tutti quelli che scrivono indignati perchè tengo un ritmo sostenuto. Il programma dura 54 minuti, se lo volete di due ore mandate una petizione a La7 (ma anche se durasse due ore, finché lo condurrò io gli sproloqui in politichese saranno bruscamente tagliati). Quanto ai nostri servizi, non erano affatto denigratori: vuol dire che li avete visti proprio con il prosciutto sugli occhi. Hanno raccontato la realtà che abbiamo trovato con la solita chiave surreale di Tetris.
Luca


Invia la tua lettera