Blog

4 dicembre 2012
Caso Sallusti. Scioperare per lui?

di LUCA TELESE

Da giorni ricevo mail di insulti per aver detto su La7 e su questo giornale – anche se da lui e dalle sue idee mi divide tutto – che rispetto il coraggio di Alessandro Sallusti. Ieri Sallusti è finito ai domiciliari, ed è subito evaso per un gesto di disobbedienza civile, è stato condannato ad altri sei mesi. Sulla prima condanna del direttore de Il Giornale abbiamo discusso anche troppo: un articolo ripugnante, scritto sotto pseudonimo da un certo Dreyfuss, che in realtà era Renato Farina, che in realtà era uno che non avrebbe dovuto scrivere perché radiato, che in realtà commentava una notizia falsa impreziosendola, da integralista cattolico ed estremista, con una minaccia di morte ad un magistrato onesto.Ma non è di questo che stiamo parlando oggi. Sallusti da mesi dice che siccome una legge senza senso lo può spedire in carcere, lui in carcere ci vuole andare davvero.Si può pensare quello che si vuole di lui, ma si deve sapere che non sono molti quelli disposti a fare due anni carcere per una idea. All" avversario coraggioso si fa chapeau. Ma per un giornalista in cella dovremmo tutti scioperare.

 

8 commenti »

  1. Dice Telese: “…ma si deve sapere che non sono molti quelli disposti a fare due anni di carcere per una idea.”

    Ovvero nel caso di Sallusti quale sarebbe l’idea…?
    Forse quella di aver avvallato e pubblicato l’infame articolo di Farina…?
    Forse quella di non aver MAI chiesto scusa al magistrato violentemente diffamato…?

    Insomma finché una legge è in vigore è lecito che venga applicata, tramite una condanna sanzionata da tre gradi di giudizio.
    Certo il vero colpevole il famigerato “betulla” non ha subito alcuna sanzione giudiziaria, anzi è stato riaccolto e protetto dalla casta dei giornalisti.
    La stessa casta che vorrebbe adesso alzare gli scudi in favore di Sallusti, che smercia come “idea” un comportamento giornalisticamente infame.
    E naturalmente dopo alcuni giorni di comodissimi arresti domiciliari, il Sallusti verrà prontamente graziato.
    Mi auguro che invece sia detenuto nelle patrie carceri, come merita.

  2. se è vero che si è opposto dal versare 20 mila euro a Save the Children… perchè?

  3. Ho rivisto in questi giorni alcune coperine di Libero in cui parlava di Baldoni (cosa disse di Giuliani lo tralascio) e mi è risalita la voglia di vomitare.
    Sallusti sta solo cercando pubblicità per rimediare qualche copia visto il pessimo andamento nelle vendite de Il Giornale.
    Per me può restare in carcere anche tutto il tempo della pena, d’altra parte è stata una sua libera scelta, come scrisse in prima pagina per Baldoni : Vacanze intelligenti.

  4. Ma se non avete nemmeno il coraggio di qualificarvi con un nome e un cognome,pavidi,tacete!

  5. questo paese se vuole ripartire deve iniziare dalla giustizia :

    LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI

    una infamia e’ una infamia, anche per i giornalisti. non so se sia il carcere la pena giusta, ma se lo e’, deve essere per tutti, anche per un giornalista !!……………..capito luca ??

  6. p.s………….anche se viceversa l’infamante e’ un magistrato !!

  7. Sì però, l’idea non può restare sospesa a mezz’aria e io non ho capito quale sia quest’ idea costruttiva di Sallusti, uomo che peraltro detesto anche come giornalista. L’idea buona, secondo me, non può arrivare da un uomo che ha fatto dell’informazione il braccio armato del PdL. Se poi vogliamo parlare della libertà d’informazione è tutt’altra cosa, Sallusti però non c’entra nulla, lui rappresenta l’informazione deviata. Non è un uomo dalle buone intenzioni, quindi non lo difendo
    Saluti a tutti

  8. Come categotia vi agitate e puntate l’attenzione su ciò che potrebbe colpirvi. Non riuscite a capire che con i vostri articoli potete “uccidere” le persone.
    Perchè scriveva un vigliacco radiato dall’ordine? Prima violazione.
    Perchè non è stata controllata la notiziaq? seconda violazione
    L’autore dell’articolo siede in Parlamento. terza violazione nei confronti degli italiani
    Dopo tutto il clamore, al giudice DIFFAMATO non sono arrivate le scuse. Qui siamo all’arroganza.
    Sallusti millanta ci andare in carcere per reati di opinione e qui siamo alla sfacciataggine.
    Dopo tutto questo, la Vostra categoria si scalda per Salludti e manco approfondisce temi che riguardano milioni di padri separati sull’orlo della miseria.
    Ma quale DALLA PARTE DEI PIU’ DEBOLI !!!!!!

Lascia un commento