Il Fatto Quotidiano

21 aprile 2011
Il drago rovina le vergini
Noemi Letizia

Oggi faccio parte di quei 59 milioni di italiani (praticamente tutti tranne il chirurgo che l’ha distrutta e il drago che ha commissionato il lavoro) che non è più in grado di riconoscere Noemi Letizia. Se non ci credete, provate a dare uno sguardo alle foto pubblicate da Oggi nell’ultimo numero. Guardi quella donna bionda e per un attimo vedi Veronica Lario;  un po’ sembra Carmen Russo, a tratti ha persino qualcosa di Elena Russo. Poi la riguardi ancora e dici: “No, mi sto sbagliando, non è lei, non è nessuna di queste”. Invece purtroppo lo è. E’ davvero Noemi, ed è a suo modo uno scoop del settimanale della Rizzoli, una notizia criminis inviata a mezzo bisturi.
Già, perché se c’è una prova di plagio e di abuso di potere del presidente del Consiglio da portare nei tribunali, è questa. Non nei tribunali brigatisti temuti da Silvio Berlusconi e ingiuriati dai suoi attacchini senza midollo, ma in quelli dell’opinione pubblica e del buonsenso. Il processo di ricostruzione e decostruzione di Noemi (o la sua “passione”, visto che siamo a ridosso di Pasqua) merita di essere raccontata nel dettaglio, ed è più di ogni altra cosa un simbolo, l’emblema, l’architettura di un immaginario erotico malato e ossessivo. I legalitari cercano di incastrare Berlusconi sul piano giuridico, i moralisti provano a censurarlo su quello astratto dei principi e del decoro, il nodo invece è un altro: Berlusconi è colpevole di distruggere i corpi delle donne (ma talvolta anche degli uomini), ed è in flagranza di reato. Colpevole di plasmare le donne secondo il proprio capriccio, di usarle non solo come oggetto di soddisfazione personale, ma come strumento di rappresentazione del proprio potere. Per dimostrare questa tesi non servono indagini, intercettazioni, conflitti di attribuzione. Per provarla basta il fornitissimo archivio di Novella 2000. I sovrani medioevali e i re Taumaturghi si vantavano di essere guaritori, e non potevano fare a meno di praticare lo ius primae noctis. Il sovrano di Arcore deve esibire le vergini e le mutazioni per lo stesso motivo, che non è necessariamente la sua libido: deve mostrare che può possedere il sesso, la giovinezza, la bellezza e l’innocenza, tutte insieme.
Tra le intercettazioni del Rubygate, hanno pochissima rilevanza penale le chiacchiere delle fanciulline con Giacomo Urtis, il chirurgo sardo che era incaricato del restyiling dei corpi delle Olgettina-girl, e che si applicava al suo compito come un designer della Fiat al ritocco della calandra o dei fari nel passaggio da un modello all’altro. Nella storia di Noemi è stato troppo presto dimenticato il nome di Maurizio Ciarnò, l’ex autista di Berlusconi (ed ex produttore Mediaset) che secondo l’intervista dell’agente di Noemi a Novella 2000, aveva preso in carico il corpo della fanciulla. La prima Noemi nella foto con il fidanzato Gino Flaminio era una deliziosa ragazzina acqua e sapone. Era la bellezza dell’innocenza. Nella foto del book passato per la sapiente selezione di Emilio Fede era già una ragazza folgorata dall’ambizione. L’ultima mutazione genetica di Noemi è questa: una canottata con la quarta di reggiseno che dimostra venti anni più di quelli che ha. È stata folgorata anche Virginia Saint Just. Ed è irriconoscibile, rispetto alle foto del liceo anche Nicole Minetti, sottoposta alla cura di quattro diversi interventi. Berlusconi è colpevole: non solo di aver sfigurato queste donne, che sono rimaste folgorate dal contatto con il suo immaginario ed il suo apparato di ricostruttori e decostruttori professionali. Ma anche dei tutte le altre che non ha mai incontrato, e che sognano di assomigliare a una delle rifatte dell’Olgettina. Una nessuna e centomila Noemi.

di Luca Telese

 

32 commenti »

  1. Telese se lo sogna la notte Berlusconi..Luca.non è che sei incosciamente innamorato e geloso?

    Se parliamo di Draghi pensiamo francamente ad altro….La sinistra tramite suoi autorevoli zerbini ha coniato i vari terminucci che di fatto delegittimano prendendo per il culo chi contesta le opininioni che ognuno ha il DIRITTO DI AVERE….

    IL principe….
    I Berluscones…
    il drago..

    Ma pensate alle cose serie per favore, e alle mille contraddizioni che da sempre emergono a sinistra.

  2. Caro Telese, dobbiamo resistere e non farci condizionare dal Berlusconismo, “non sarà per sempre” e in questa nuova forma di resistenza dobbiamo in qualche modo comprendere e rispettare tutti quelli che “loro malgrado” sono vittime in buona fede di B. delle sue televisioni dei suoi “format” RESISTERE con il cuore con l’anima e con la mente questa deve essere la nostra missione, cercando con tutte le nostre forze di aiutare coloro che incosciamente sono vittime dell’incantesimo “arriverà un giorno il irisveglio delle coscenze. La storia sarà giudice di quanto stiamo vivendo.

    Alziamo lo sguardo petto in fiori e con orgoglio fissiamo l’orizzonte………e sognando un paese migliore porgiamo la nostra mano a tutti coloro che ne hanno bisogno.

    Mamba65

  3. Ma si di prima mattina un bel articolo su berlusconi . Io sono in vacanza . leggetelo voi per me . Sul berlusconismo avrete ancora tanto da scrivere ma a voi piace cosi . Fuori ci sono 20 gradi , vado a comprare un giornale sportivo e a bermi un caffe . ciao e buona pasqua

  4. “Magari” Il drago rovinasse “solo” le vergini… sta rovinando tutti.. ora ci manca pure la modifica del primo articolo della costituzione… abbiamo toccato il fondo..

    @Gian Luca non mi pare il caso di parlare di zerbini di sinistra.. quando B. è attorniato da Concubine e Valvassori.. Meglio avere contraddizioni che monologhi e proclami contro i nemici immaginari. Ma soprattutto meglio le contraddizioni che chi paga le minorenni..

  5. Non parlerei di zerbini di sinistra (che pure ci sono, eccome!). Ma di certo il ‘siliconaggio’ monstre (non quello di necessità virtù) non appartiene alla cultura di Destra (e parlo di Kultur e non di Zivilisation – chi è di Destra, quella vera, o ‘fasciocomunista’… – mi comprende).
    Nicola Perchiazzi
    Dal caos la stella danzante.
    P. S. Per Luca. Ho parlato di ‘fasciocomunista’. Ora si parla di Papa ‘alla Moretti’. Da’ un’occhiata al mio romanzo appena uscito (partorito qualche anno fa, in tempi non sospetti, poi tenuto in freezer): vedrai che sorprese e che anticipazioni…

  6. BARZELETTA (reale)

    se per assurdo alle prossime elezioni nazionali portassero tutte le schede elettorali degli italiani nelle sedi della sinistra, quindi dando modo di votare a proprio piacimento, risulterebbero tutte nulle, inquanto accecati dall’antiberlusconismo, anziche’ votare per loro, farebbero accanitamente segni strani sul simbolo “berlusconi presidente”………………………………ma si puo’ essere piu’ scemi di cosi’?

  7. Un amico mi ha garantito, lo sa per certo, che suo nonno già cinquant’anni fa, redarguì Berlusconi perchè posteggiava sul marciapiede.
    Prese così campo, il posteggio alla milanese.
    Poi andò peggio, sempre Lui, trovando i marciapiedi occupati cominciò a posteggiare in doppia fila.
    Ora gli portano le vergini in catene e le tromba, 40 alla volta, ma non è mai sazio.
    Che filibustiere.
    Al rogo.

    Telese ogni giorno meglio.
    Ma va a ciapar i rat (scusa ma te le cerchi)

  8. GIUSEPPE CRUCIANI MANDA L’AMBULANZA…………………………………………………..

    AHAAAAAA………..AHAAAAAAAAAAA……………….AHAAAAAAAAAAAA…………….

    AHAAAAAAAAAAAAA……………….AHAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

    AHAAAAAAAAAAAAAAAAA

  9. dopo aver un attimo riflettuto : PARENZO NE MANDA DUE

    AAAAAAAAAAHHHHHHHAAAAAAAAAAAAAAAAA::AHAAAAAAAAAAAHAAAAAAA

  10. P.S. AHAAAAAAAAAA sta per ambulanza………………………………….con la gente che ride dentro

  11. Telese ha una sindrome ossessivo compulsiva che vede B. quale oggetto e lo scrivere cazzate quale risultato. C’è la crisi: Berlusconi. Il grano costa di più: Berlusconi. Gli viene un patereccio flittenulare? Berlusconi. Noemi è scema? Berlusconi. Il Milan vince? Berlusconi. Il Milan perde? Berlusconi. Non è che Telese sia matto’

  12. era normale..ora un mostro..sembra Maria jose,ma non da giovane che era bellissima..ma pochi mesi prima della morte a 90 anni..ma come si può ridurre una ragazzina così,in galera la madre e il chirurgo ..tra qualche anno poi ..tutto comincerà a cedere..andrà bene per il circo..vergogna a ch riduce le creature(pure se sceme)così..pubblicate quest orrore di foto nelle prime pagine dei quotidiani,che siano di monito per le ragazzine,fatelo..

  13. luca, adesso saro’ serissimo, anche se non la penso come te su molte, troppe cose voglio ringraziarti per regalarci questo spazio, sembra il muretto del doposcuola dei tempi andati, e’ quasi impossibile non farci una capatina tutti i giorni ritrovandoci marghe, giordano, angelo,tenna piero lo xenofobo e tanti altri……………………………..faremo il sacrificio per qualche giorno di non leggere un tuo articolo dal quale prendere spunto per dire anche noi le nostre “belinate”………………prendilo quindi come un consiglio fraterno, prendi una vacanza,breve, ma vai in vacanza e stacca il telefonino.

  14. Ha ragione Giordano.
    Incolpare il solito Silvio anche e addirittura perchè molte donne, compresa questa disgraziata, ricorrono alla chirurgia estetica, anche senza alcun motivo e oltretutto riuscendo il più delle volte a peggiorare il loro aspetto, mi sembra delirante e demenziale, senza offesa.
    Basterebbe poi guardarsi intorno: anche nel posto di lavoro, anche nel proprio quartiere: c’è chi l’ha fatto e, garantito, molte (e molti) sono ferocemente e visceralmente antiberlusconiane/i.
    Ah beh certo, dimenticavo: il berlusconismo, questo virus letale che ci ha obbligati ad involgarirci tutti quanti, poveri bimbi che siamo !

  15. Breny, la Zanzara, Giordano e quanti altri siano convinti che il problema dell’Italia sia essere antiberlusconiani……..Vi scongiuro per il bene dell’Italia riflettete sul fatto che tantissimi non hanno nessun odio, rancore o altro nei confronti di Berlusconi, gli auguriamo di vivere oltre i 100 anni come desidera, di amare tutte le donne che vuole (magari non minorenni, per questione di decenza) di comperare tutte le ville che vuole, di raccontare tutte le barzettette che vuole, di costruirsi il mausoleo più grande del mondo, di vincere tutte le partite con il Milan, di fare tutte le feste che desidere, di invitare tutti i suoi amici e di invecchiare serenamente osservando i suoi nipoti felicemente crescere.

    Detto questo dopo circa 20 anni quello che poteva fare per l’Italia lo ha fatto, è giunto il momento di andare oltre con l’obiettivo di concentrarci sul futuro degli italiani, dei suoi figli e iniziare un percorso tutti uniti dico “TUTTI” per un futuro migliore, fatto di programmi di idee, di certezze, di positiva competizione con gli altri paesi europei e quanto altro serva a riconquistare la posizione che ci compete nel mondo, culturalmente ed economicamente.

    Questo sarà possibile se abbassiamo le barricare, e se non ci si ritrovi accusati di “Berlusconismo” ogni volta che si prova a dire “forse è il momento di cambiare” e di concentrarci sugli interessi veri dell’Italia.

    Per questo Vi scongiuro provate a pensare che non parla un comunista ma un italiano che crede nel suo paese in tutti i suoi abitanti e nella nostra bandiere.

    A presto.

  16. Certo Telese che, rispetto ai suoi articoli sul fatto , qui il livello dei commenti è …molto più acuto elevato e raffinato …mammamia ..che cultura profonda dell’essere si vede .
    Vede cosa fa un contesto diverso ? La gli Italioti sono isolati qui ,hanno più spazio senza condizionamenti .
    II tal senso ,battute a parte, il suo articolo evidenzia in modo originale un fatto abastanza noto che oltre alle donne riguarda tanti giovani cui i danni del berlusconismo si intravvedono da qualche anno .Paradossalmente si intravvedono anche nei commenti qui .
    Un peccato perchè la sottocultura berlusconiana ,olltre a deformare le donne deforma anche le menti dei più deboli e fragili intellettualmente.
    Per fortuna i numerosi insegnanti comunisti che infestano le scuole pubbliche pagati lautamente , qualcosa stanno facendo perchè il senso critico e la cultura non finisca del tutto nei cessi privi di carta igenica a causa dei tagli dell nostro pntelligente ed acuto ministro dell’istruzione pubblica .

  17. Berlusconi l’orco, il degene corruttore, di minorenni, di deputat,i di una nazione intera. Chiunque sia passato nelle sue grinfie, se non ne é fuggito inorridito, ne è uscito come minimo deformato. Come quel capitano della Finanza, come quei magistrati, come persino Fini. E come le poche o tante ragazzotte che hanno incrociato i suoi saloni. Ricordiamo le telefonate dell’Ultimier riportate dal ragazzo della Noemi del tempo (quanto tempo? due anni fa). Il vecchio satiro vi appariva persino ridicolo nel suo corteggiamento retro alla ragazzina. La amava (la voleva, cioè) per la sua aria innocente e virginale. Rimani così, diceva. Eccola, dopo il “trattamento B.”, stravolta, pompata, Michaejacksonizzata come il suo idolo e modello rifatto. Come la Minetti. E come unpaese intero, dal 1994 ad oggi. Trasformazione antropologica, deformazione patologica. Si sa, i pazzi possono esser molto potenti, se non contenuti in strutture apposite. Cliniche, galere. E eccoci ancora qui, anno dopo anno, a parare i suoi colpi sempre più violenti , povero paese di pavidi e ignoranti.

  18. Ma questa e’ una tesi ridicola, allora le labbra di Lilli Gruber e Alba Parietti?
    Anche loro rovinate da Berlusconi?
    Andiamo….

  19. Telese ma che te sei bevuto ?!?!

    Il cav ha solo un gusto a stampino e le “sue” donne pure. Tutte (TUTTE !) le canottate fanno leggermente pena. (per non parlare dei ceronati)

  20. Incomincio seriamente ad essere nauseato dalla parola BERLUSCONI.
    Non ce la faccio più ne a vederlo ne a sentirlo e tanto meno a leggerne le squallide gesta. Fate qualcosa per favore voi che siete giornalisti. Grazie.

  21. Ciao Luca.
    Tempo fa avevo notato anche io la “trasformazione” della Minetti della Carfagna..e poi la cosa inquietante è che entrambe, nonostante vecchie fisionomie differenti, oggi sembrano assomigliarsi e dalle foto di Oggi anche la Letizia sembra aver acquisito quelle sopracciglia quei zigomi e quelle labbra! L’uso dell’appellativo “drago” da te usato mi sembra di capire che vada anche “oltre” al riferimento all’epistola della Veronica…
    Sembra quasi uno di quei film horror in cui delle persone normali…vanno in contatto con situazioni per poi tornare apparentemente gli stessi ma celando qualche orribile mutazione (un pò La Cosa di Carpenter…).

  22. con questi dirigenti meglio darsi ai porno soft…

  23. disponibile eccentrica maggiorata cerca vero GALANtuomo per scopate di livello..senza censure!

  24. Ma si Luca…petto in fuori e avanti tutta….
    Gli imbecilli come me che sono Berlusconiani…sono condizionati da
    Annozero
    Balla con me
    che tempo che fa
    il tg3
    in mezz’ora
    la politica
    il canale digitale rai news sempre gestite dalla sinistra..
    report
    il fatto
    Lineanotte
    il messeggero
    l’unità
    la repubblica
    i monolohi di benigni e celentano
    e cito solo i giornali più grandi e i programmi che ricordo…senza contare sui vari programmi de la 7 tra cui il tuo luca che sono a favore di Berlusconi!!!cattivaccio e manipolatore di menti!

    Ma Stefano ti rendi conto di quello che dici?

    @ alessandro…

    Che paga le minorenni lo dici tu sulla base di un processo che nella vs. mente è già stato fatto in un secondo.
    Non ci sono gli zerbini a sinistra? no hai ragione…ci sono semplicemente i pavimenti.

    Ci sono editoriali che tu non leggi…che 365 giorni all’anno attaccano per motivi vari Berlusconi, c’è un giornale legato ad un gruppo editoriale concorrente di b. che ha condotto e conduce una battaglia sistematica con giornalisti che sembrano programmati per dire sempre le stesse cose.

    Ci sono altri…come telese che palesemente si incazzano (ed incassano con dignità e a bocca stretta) quando la fiducia passa nonostante la grande speranza dell’amico Fini.
    Potrei andare avanti per 2 ore ma mi rendo conto che tu non sai o non vuoi ne sapere ne verificare….Siete automi del pensiero…esistete politicamente fondati su un pregiudizio che vi accomuna. In fin dei conti siete fatti così. Mi fate pena.

  25. Caro Stefano, ma che c’azzeccano i comunisti???
    Per quel che mi riguarda poi, avercene di VERI comunisti!!!

  26. Ciao Breny, mi riferivo al fatto che lo slogan classico di Berlusconi e dei suoi è “siete dei comunisti” riferito a tutti coloro i quali la pensano diversamente e sono preoccupati del degrado culturale e morale dell”Italia.

    Detto ciò non esiste un colore politico per le cose giuste, basterebbe prendere un folgilo bianco nel quale scrivere le cose giuste da fare, e ripartire senza distinzione ideologica o di partito.

    A presto.

  27. Io so solo che le foto mettono paura, paura vera.
    Ma da sempre mettono paura anche i colleghi che si danno di gomito e ridacchiano sule imprese del Drago.

  28. Fantastico.. gli scribacchini prezzolati del nano si danno appuntamento tutti su questo blog..! non ho mai visto tanto livore e tanta ipocrisia come nei commenti dei berluscones, sarà mica che sentite il gelo della fine avvicinarsi….? stavolta sarà difficile per voi riciclarvi, chi vi si piglia dopo il totale fallimento di questo “governo”…? forse potreste eleggere scilipoti vostro nuovo capo, l’altezza c’è tutta!

  29. E’ un po’ triste che, se parli di una ragazza che si sta rovinando fisicamente per via del fatto di essere stata portata dal solito puttaniere sotto i riflettori (oltre che sotto le lenzuola…), invece di vedere il succo della questione (il sistema perverso del “farsi e rifarsi”), ci si scaglia contro il giornalista che denuncia la consapevole colpa del puttaniere stesso.
    Come Belpietro insegna: l’importante è calare tutto e tutti sotto una coltre di fango! Non importa più di salvare una vita giovane e gettata alle ortiche.
    Forza Luca, non desistere!

  30. Telese hai chiamato i rinforzi? Sono solo 2/3 mesi che frequento il blog ma non ho mai visto un’infornata del genere di lettori del Fatto e suppongo dell’Unità.
    Minchia che cipiglio che hanno.
    Che vengano con Te a ciapar i rat.
    Salutones

  31. Simone…
    Nessun livore anzi…quello lo dimostri tu attaccando gente che dice la sua su cose dette da altri.

    E’ la politica, è la democrazia capisci cosa intendo?

    Io sarò un Berluscones nella tua mente…..e lo sono perchè non sottoscrivo le cazzate che leggo. Questo caro Simone, la dice tutto sulla pochezza del tuo pensiero, un gregarismo culturale allucinante è quello che avalla il nulla dell’attuale sinistra urlatrice.

    Secondo te se uno come telese apre un blog lo fa solo per autocompiacersi e specchiarsi nelle buffonate che animaletti da piazza e sciarpetta viola come te scrivono…perchè magari non hai altro da dire.
    Però guarda…ti voglio accontentare…e dato che hai cercato di delimitare il tuo territorio culturale con la tua pipì…ti rispondo che io scrivo quà perchè trovo Luca Telese stimolante ed intelligente nella sua faziosità.

    Al contrario di altri, mette in gioco le sue idee e i suoi scritti in spazi di libertà che sempre di più mancano a sinistra come a destra.

    Quindi simone se hai finito di pisciare…..

  32. Silvio Berlusconi da condannare al tribunale del pubblico buonsenso, perché le ragazze si sarebbero siliconate per colpa sua… Luca, ma stai fuori davvero?… Certo, siamo noi italiani a non capire il senso di depravazione, questo sfigurare l’umano nel profondo che solo pochi dotti vedono perché la loro cultura e la loro umanità sanno guardare più a fondo… Ambulanza!!!!

Lascia un commento